Ubriaca travolge due 20enni: chi è
Irina. «Insulti sul suo profilo Fb»

Martedì 2 Luglio 2019
Ubriaca alla guida travolge due ventenni: chi è Irina, piantonata in ospedale. «Insulti sul suo profilo Fb»
PIACENZA - A pagare con la vita sono stati due giovani di 20 e 22 anni: sabato notte un drammatico incidente ha sconvolto Piacenza, poco lontano dal Village, una discoteca molto frequentata nel fine settimana. I due ragazzi, Ergi Skenderi e il suo amico Xhuljo, 22 e 20 anni, erano usciti proprio dal Village quando sono stati travolti e uccisi da una ragazza ubriaca alla guida


La giovane si chiama Irina Vetere, ha 30 anni ed è ora in ospedale: guidava una Renault Twingo che è piombata addosso ai due ragazzi, entrambi albanesi, e il suo tasso alcolemico era quasi cinque volte superiore al limite consentito. Sono morti entrambi poco dopo l’incidente, tra le 3 e le 4 del mattino, dopo che Irina, scrive il Corriere della Sera, con la sua auto era finita nell’erba oltre il canale che costeggia la strada.



La giovane è ora piantonata in ospedale perché in stato di arresto: è accusata di duplice omicidio stradale. Di professione imprenditrice (ha creato una startup per l’estrazione di molecole dagli insetti per uso alimentare), due anni fa si era candidata in una lista che sosteneva la candidatura a sindaco di Paolo Rizzi, docente di Economia applicata alla Cattolica di Piacenza. Quanto alla guida in stato di ebbrezza, questa per lei non era la prima volta: già in passato le era stata ritirata la patente per lo stesso motivo, ma quella volta non c’era stato nessun incidente, solo un controllo stradale.



Nata in Russia e cresciuta in Italia, il suo profilo Facebook è stato - come spesso accade - preso di mira nelle ultime ore da alcuni utenti che l’hanno insultata e attaccata duramente per quanto accaduto. «Molto brava, specie per la passione che dedica all'alcool in tutte le sue forme, uccidendo due ragazzi solo perchè è una beona. VERGOGNA», scrive una ragazza, che poi rincara la dose: «Leggo che è la seconda volta che viene colta in stato di ebrezza alla guida, quindi nessuna pietà, al massimo un bel muro e di fronte un plotone d'esecuzione». Ma alcuni amici la difendono e rispondono prontamente agli haters: nel frattempo Irina, spesso sorridente nelle sue foto, è ancora in ospedale, ferita e sotto choc. Ultimo aggiornamento: 16:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento