Tg2, gaffe in diretta: «Salvini non andrà a processo per Open Arms, colpo di scena!». Poi le scuse e la rettifica

Venerdì 31 Luglio 2020
Tg2, gaffe in diretta: «Salvini non andrà a processo per Open Arms, colpo di scena!». Poi la rettifica
Gaffe per Il Tg2 nell'edizione di ieri delle 18.15. La giornalista collegata in diretta dal Senato, infatti, ha detto che Palazzo Madama non aveva autorizzato il processo al senatore Salvini per il caso Open Arms: esattamente il contrario di ciò che è successo in realtà.

Un errore, che ha fatto immediatamente il giro dei social network, probabilmente spiegabile con il fatto che il voto in Aula - in realtà - era sulla relazione della commissione  che si era espressa contro l'autorizzazione a procedere nei confronti dell'ex ministro dell'interno. Inoltre, il collegamento con il Tg è stato effettuato da una sala priva di postazioni di agenzia e di collegamenti video con l'aula, tanto è vero che la giornalista è al telefono fino ad un attimo prima di prendere la parola. Di qui l'inciampo, che ha provocato una serie di reazioni politiche e non, piuttosto forti. L'errore, comunque, è stato corretto dalla conduttrice in studio pochi minuti dopo all'interno della stessa edizione del Tg2.

 


Comunque nel pomeriggio è arrivata una nota di scuese della direzione del Tg2: «Nell'edizione del Tg2 delle 18.15, subito dopo l'annuncio della presidente del Senato Casellati del risultato della votazione sull'autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini, durante un collegamento abbiamo erroneamente detto che con il voto l'autorizzazione a procedere non sarebbe stata concessa, mentre il Senato ha autorizzato il processo al senatore Salvini. È stato un grave errore di interpretazione del risultato, che abbiamo corretto qualche minuto dopo con un vivo del conduttore.Ci scusiamo comunque per aver indotto in errore i nostri ascoltatori».

  Ultimo aggiornamento: 10:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA