«Calva per troppo testosterone», Giorgia Meloni insultata dall'ex sindaca di Rho. «Lei dovrebbe dare l'esempio»

«Calva per troppo testosterone», Giorgia Meloni insultata dall'ex sindaca di Rho. «Lei dovrebbe dare l'esempio»
«Calva per troppo testosterone», Giorgia Meloni insultata dall'ex sindaca di Rho. «Lei dovrebbe dare l'esempio»
2 Minuti di Lettura
Martedì 4 Agosto 2020, 12:05 - Ultimo aggiornamento: 12:59

Insulti e body-shaming, donne contro donne. E così Giorgia Meloni finisce per essere offesa dall'ex sindaca di Rho, Paola Pessina, non per quello che dice ma per il suo aspetto fisico. A denunciare l'aggressione social è la leader di Fratelli d'Italia. «Giorgia Meloni sta diventando calva. L'eccesso di testosterone oltre che cattivi fa diventare brutti», aveva scritto Pessina postando la foto della Meloni durante il suo intervento a Montecitorio lo scorso 29 luglio, il giorno del voto della Camera sulla proroga dello stato di emergenza fino al prossimo 15 ottobre.   

La risposta della leader di Fdi: 
«Mi dicono che questa signora sarebbe vicepresidente di un'organizzazione filantropica, ex sindaco (di sinistra) di Rho e docente. Non mi interessano gli insulti sul piano fisico, tuttavia leggere frasi del genere da chi dovrebbe essere d'esempio e che magari dice di essere in prima linea contro fenomeni come il sessismo o il body shaming, lascia un po’ delusi e perplessi. Ma naturalmente se gli insulti sono contro Giorgia Meloni tutto è consentito e tollerabile, vero?».

Paola Pessina, ex prima cittadina del comune di Rho, area metropolitana di Milano, è stata membro della Fondazione Ospedale Maggiore, Policlinico Mangiagalli e Regina Elena, e oggi fa parte della Fondazione Franco Verga, impegnata nell'integrazione e nella promozione sociale.  


 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA