Studentessa 18enne ha un malore in casa, scivola e muore per emorragia cerebrale

Mercoledì 8 Aprile 2020
Montecatini, studentessa 18enne ha un malore in casa, scivola e muore per emorragia cerebrale

Un malore improvviso, fulminante, una corsa in ospedale, le condizioni sembravano stabili, ma poi le complicazioni e non c'è stato nulla da fare. È morta così, a soli 18 anni, Leila Meacci, stroncata da un'emorragia cerebrale. È morta al Cto di Firenze la studentessa del liceo Salutati di Montecatini Terme. Una tragedia per la cittadina della Valdinievole. Avrebbe dovuto fare l'esame di maturità quest'anno, ma una morte improvvisa ha spezzato tutti i suoi sogni di giovane donna. La giovane lascia i genitori e il fratello.

LEGGI ANCHE:

Coronavirus, marito e moglie sposati da 50 anni muoiono insieme tenendosi per mano


Un dolore condiviso dai tanti amici e compagni di scuola che l'hanno salutata e ricordata attraverso i canali social, impossibilitati a partecipare ai funerali per le misure di sicurezze imposte dall'emergenza del coronavirus. Per Leila Meacci ci sasà la benedizione presso le onoranze funebri Romualdi di Massa e Cozzile. Il feretro sarà poi accompagnato al cimitero di Montecatini.



La studentessa, tra le migliori della sua classe, era stata ricoverata d'urgenza dopo essere scivolata in casa. Arrivata in ospedale, si è spenta nel giro di pochissimo tempo a causa di un’emorragia celebrale. Per lei non c'è stato scampo. Una tragedia scatenata da un malore che non aveva dato alcuna avvisaglia. I genitori hanno subito dato l’autorizzazione alla donazione degli organi. 

Ultimo aggiornamento: 16:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA