Covid in Gran Bretagna, il ministro della Salute: «Nuovo lockdown non è escluso»

Venerdì 18 Settembre 2020
Un nuovo lockdown per il Covid potrebbe rendersi necessario in Gran Bretagna: si tratta «dell'ultima linea di difesa» secondo il ministro della salute Matt Hancock, avvertendo che il Regno Unito si trova in una «situazione molto grave». Intervenendo ad una programma della Bbc, nel giorno in cui sono entrati in vigore dei blocchi locali nel nord dell'Inghilterra, il ministro ha rilevato che nelle ultime settimane si è verificata una «accelerazione» nei casi. «È fondamentale che le persone seguano le regole», così «possiamo evitare di dover prendere altre serie misure». Allo stesso tempo, ha sottolineato, i lockdown nazionali possono «mantenere le persone al sicuro».

LEGGI ANCHE: 
Incubo lockdown: in Inghilterra a casa due milioni di persone, chiusura in Spagna, zone rosse in Francia

«Occorre agire», ha sottolineato Hancock. «E 'assolutamente fondamentale che le persone seguano le regole», ha detto, ricordando l'importanza della nuova «regola dei sei» in Inghilterra, ossia il tetto al numero di persone che possono riunirsi, l'utilizzo della mascherina e il distanziamento. Il ministro ha spiegato che i blocchi locali, come quello che entra in vigore oggi per milioni di persone nel nord-est dell'Inghilterra, sono di vitale importanza. Ed ha riferito che potrebbero esserci nuovi provvedimenti a breve. 

 
 
   Ultimo aggiornamento: 11:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA