Controlli anti-Covid, i Nas trovano dieci bar ospedalieri irregolari e una trattoria che serviva la cena

Martedì 2 Marzo 2021
I controlli del Nas

PESCARA - Irregolarità e carenze igienico sanitarie in dieci dei tredici bar ispezionati all'interno dei presidi ospedalieri; una trattoria sanzionata e segnalata per aver fatto servizio al tavolo per la cena nonostante le restrizioni anti Covid. E' il bilancio dell'operazione svolta in Abruzzo dai militari del Nas, il Nucleo Antisofisticazioni e Sanità dell'Arma dei Carabinieri. 

Nel corso dell’attuale emergenza sanitaria, infatti, il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute ha realizzato, di concerto con il Ministero della Salute, una campagna di controlli a livello nazionale presso i bar ed i servizi di ristoro ubicati all’interno di ospedali e presidi sanitari pubblici e privati.

Principale finalità del servizio è la tutela del cittadino che, accedendo a tali centri per motivi sanitari, si possa rivolgere in sicurezza ai servizi di somministrazione di alimenti e bevande, sia in relazione alla salubrità dei prodotti consumati, sia alla protezione da possibili contagi da Covid-19.

In Abruzzo il Nas di Pescara hanno ispezionato 13 bar situati nei presidi ospedalieri e nelle case di cura. In 10 di essi sono state rilevate irregolarità e carenze igienico sanitarie che hanno comportato sanzioni amministrative per complessivi 10 mila euro e provvedimenti prescrittivi da parte delle Asl. 


Le ispezioni del Nas hanno riguardato anche una trattoria che, nonostante i divieti imposti dalle ordinanze locali, effettuava servizio al tavolo per la cena. I Nas e i Carabinieri di Montesilvano hanno accertato che fra i clienti vi erano  molti autotrasportatori, usciti dalla A14, nel tratto pescarese.

Il ristoratore è stato sanzionato per violazione alle norme covid ed è stata inoltrata una segnalazione all’ufficio territoriale del Governo per l’adozione di misure più severe in caso di recidiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA