Bergamo, operaio cade dall'altezza di 8 metri e muore in una fonderia: aveva 36 anni

Martedì 10 Agosto 2021
Bergamo, operaio cade dall'altezza di 8 metri e muore in una fonderia: aveva 36 anni

Un nuovo incidente mortale sul lavoro. Un uomo di 36 anni è morto in una azienda di San Paolo d'Argon, in provincia di Bergamo.

Secondo quanto comunica Areu, l'Agenzia regionale emergenza urgenza, l'uomo è deceduto dopo essere precipitato all'interno della Toora Casting di via Mazzini, che produce componenti d'alluminio per auto. Sul posto, con i soccorritori, stanno operando i carabinieri.

«Occorre non considerare la salute e la sicurezza sul lavoro un costo ma un investimento e bisogna agire sulla prevenzione. Questo significa ridurre la precarietà, formare i lavoratori e anche a chi deve dirigere le imprese». Così il segretario della Cgil, Maurizio Landini, intervistato da Radio Anch'io Rai, che sottolinea: « È il momento di fare investimenti seri. E serve anche una patente a punti affinchè le aziende dove ci sono troppi incidenti non continuino a partecipare alle gare». 

Landini ricorda come gli organici del sistema di prevenzione e controlli si siano ridotti negli anni: « Dieci anni fa nei servizi di medicina del lavoro c'erano tra le 7 e le 8 mila persone ora gli organici sono ridotti a poco più di 2.000». «Bisogna introdurre il diritto alla formazione permanente sia per le imprese sia per i lavoratori», e «non ragionare nella logica del massimo ribasso che mette a repentaglio la vita dei lavoratori». «Serve un piano nazionale per la salute e la sicurezza», dice ancora e per questo abbiamo chiesto di «attivare un confronto già nel mese di agosto». «Sul piano legislativo siamo molto avanzati ma le legge occorre applicarla».

LEGGI ANCHE

Incidente sul lavoro nel cantiere al supermercato: cade sul vetro, grave un operaio

 

Mano straziata dalla pressa: operaio di 25 anni all'ospedale in Codice rosso

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA