Sequestrati 45 kg di pesce, maxi multa al ristoratore che nascondeva il tonno rosso sotto un bidone

Sequestrati 45 kg di pesce, maxi multa al ristoratore che nascondeva il tonno rosso sotto un bidone
Sequestrati 45 kg di pesce, maxi multa al ristoratore che nascondeva il tonno rosso sotto un bidone
2 Minuti di Lettura
Giovedì 29 Settembre 2022, 18:32

SAN BENEDETTO - Sogliole, gamberi, totani e del pregiatissimo tonno rosso erano totalmente privi di documenti che ne attestavano la provenienza: il ristoratore lo sapeva e per questo aveva nascosto il tonno rosso all’esterno, nascosto sotto un bidone, per lui 1500 euro di multa e conseguente sequestro di 45 Kg di pesce. Questo è quello che è toccato stamani ad un ristorante della riviera.

I controlli della Guardia costiera

Una pattuglia della Guardia costiera di San Benedetto del Tronto, infatti, ha eseguito dei controlli finalizzati alla tutela del consumatore finale. Ogni specie ittica utilizzata per la preparazione dei piatti, infatti, deve rispondere ad una serie di requisiti che permettano di identificarne inequivocabilmente l’origine. Sogliole, gamberi, totani ed il pregiatissimo tonno rosso. Queste le specie rinvenute prive di ogni documento che ne attestasse la provenienza.

In particolare, l’esercente, all’arrivo degli ispettori, ha occultato le cassette con il tonno in una pertinenza esterna del locale, con sopra un bidone; il goffo tentativo di sfuggire al controllo non ha funzionato perché gli ispettori non si sono fatti sfuggire l’umidità che circondava il recipiente in un’area completamente asciutta ed ordinata. Il ristoratore dovrà ora custodire la merce sequestrata fino all’accoglimento di un’eventuale istanza di dissequestro e dovrà poi sostenerne le spese di distruzione. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA