Civitanova, spaccia cocaina al bar: la Finanza gli trova in casa anche hashish e migliaia di euro

Civitanova, spaccia cocaina al bar: la Finanza gli trova in casa anche hashish e migliaia di euro
Civitanova, spaccia cocaina al bar: la Finanza gli trova in casa anche hashish e migliaia di euro
di Chiara Marinelli
3 Minuti di Lettura
Sabato 24 Settembre 2022, 08:13

CIVITANOVA - Arrestato dalle Fiamme Gialle un quarantaseienne, aveva venduto una dose di cocaina in un bar. L’uomo, al termine degli accertamenti, come disposto dal Pm di turno, ora si trova ristretto ai domiciliari. È stato trovato in possesso di 9 dosi di cocaina e di 2.630 euro in contanti. 

Sarnano, Antonio Luzzi muore nell'incidente in scooter a 60 anni: l'ex poliziotto era in pensione da luglio

 
Nella sua casa, a Corridonia, sono stati rinvenuti oltre 50 grammi di sostanza da taglio, circa 9 grammi di hashish e un coltello illegalmente detenuto. L’operazione, che si inserisce nel contesto dei controlli disposti dal Prefetto di Macerata, il dottor Flavio Ferdani, in sede di Comitati Provinciali per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, è scattata dopo che le Fiamme Gialle hanno fermato un uomo, disoccupato e già noto alle forze dell’ordine, nei pressi di un bar. 

I cani

Grazie ai cani antidroga è spuntata una dose di cocaina che l’uomo – così ha riferito ai finanzieri – aveva acquistato mentre era all’interno del bar. In questo modo le Fiamme Gialle sono immediatamente risalite a colui che aveva ceduto la dose di sostanza stupefacente. La perquisizione personale ha consentito di sottoporre a sequestro probatorio 9 dosi di cocaina e 2.630 euro, in banconote di diverso taglio. I controlli si sono poi spostati presso l’abitazione, che si trova a Corridonia. Sono stati rinvenuti e posti sotto sequestro di 8,8 grammi di hashish, di 53,70 grammi di sostanza da taglio, nonché di un coltello a molla, illegalmente detenuto. L’uomo, al termine delle formalità di rito, è stato arrestato dalle Fiamme Gialle per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti e altresì denunciato per l’illecito penale di detenzione abusiva di armi. 

I domiciliari

Su disposizione del Pm di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Macerata, è stato condotto agli arresti domiciliari. La prevenzione e il contrasto ai traffici illeciti, fra cui quelli di sostanze stupefacenti e di prodotti comunque dannosi per la salute, continuano ad essere costante impegno della Guardia di Finanza, che mira alla salvaguardia della vita umana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA