«Ostello ok ma non per i turisti»: Il Comune bacchetta l'immobiliare Areamare, critiche anche sul dancing

Mercoledì 13 Ottobre 2021 di Alessandra Clementi
Il progetto dell'immobiliare Areamare

SAN BENEDETTO - Ostello sì ma non per turisti, solo studenti e atleti. Sono state infatti presentate le osservazioni al piano particolareggiato Areamare che prevede un dancing e una struttura ricettiva per ragazzi. Va dunque avanti il piano particolareggiato per il dancing e l’ostello su Areamare. Il Comune ha sollevato diverse osservazioni al progetto e ora la società dovrà presentare le controdeduzioni per poi far approdare l’elaborato in giunta e successivamente in consiglio comunale. 

 


Le osservazioni
Il dancing è troppo a ridosso di via Mare. Questa la prima criticità sollevata dall’ufficio tecnico del Comune. Il progetto prevede l’edificio a 25 metri dalla strada ma dovrà essere spostato più verso nord est. A questa prescrizione si somma la destinazione dell’ostello che, secondo i tecnici municipali, dovrà essere per universitari e sportivi che verranno in Riviera per eventi sportivi accompagnati dalle proprie famiglie. Un’osservazione che escluderebbe l’indirizzo turistico di questa struttura che invece dovrebbe avere proprio una vocazione di ricezione rivolta ai più giovani. A seguire viene detto nelle prescrizioni presentate che i comparti devono essere omogenei quindi gli stessi ostelli devono essere vicini tra di loro e non alternati a verde come invece viene indicato nell’elaborato. A questo punto i tecnici di Areamare sono al lavoro da giorni per elaborare le loro controdeduzioni che saranno presentate nelle prossime settimane. Osservazioni che sono state sollevate nel corso della conferenza dei servizi che ha visto la partecipazione solo dei tecnici comunali e non dell’impresa. Una volta replicato alle osservazioni, il progetto, quale piano particolareggiato, andrà in giunta e infine in consiglio comunale per l’approvazione della convenzione (tra società e amministrazione comunale) in quanto viene previsto del verde attrezzato che dovrà essere manutenuto. Così quella che inizialmente era sembrata una boutade, da parte della società proponente, che aveva presentato il progetto in attesa della variante Aremare, ora sta per diventare realtà o almeno l’iter intrapreso sta procedendo speditamente. 


L’elaborato
L’elaborato prevede un dancing e un ostello tra via Mare, via Scarlatti e la sopraelevata. Progetto presentato da parte della Società Areamare srl che risponde a quanto previsto dall’articolo 48/3b del vigente Piano regolatore generale. L’intervento si articola su un’area di 47.20 metri quadrati e non richiede alcuna variante urbanistica e andrà ad occupare il 20% dell’intera area per metri quadrati 9.450 per una volumetria complessiva di 18.900 metri cubi. Il progetto prevede su via Scarlatti la realizzazione di 4 edifici a destinazione ostello composti ognuno da tre piani fuori terra con al piano terra spazi destinati a cucina, sala ristorante, sala tv, sala biblioteca, bar e sala lettura ed ai piani superiori con 24 camere con bagno.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA