San Benedetto, dossier sul restyling
della piscina: «Meglio rifarla altrove»

Venerdì 6 Ottobre 2017
I membri del Comitato

SAN BENEDETTO - Una piscina tutta nuova e in un’altra zona. C’è questo nei progetti del neo Comitato Sambenedettese Stop Project financing della Piscina Comunale. Mercoledì sera si è svolta, presso la sede di via Toscana, la prima riunione con la nomina dei 16 componenti del coordinamento e l’istituzione di due gruppi di lavoro che porteranno avanti la battaglia contro il project e congiuntamente la proposta da parte del Comitato.
Sedici i membri del coordinamento del Comitato Stop Project. Portavoce Luciana Barlocci, membri: Fabio Eleuteri, Claudia Tirante, Vanessa Cicchi, Andrea Rossi, Fabio Viviani, Paolo Virgili, Dante Merlonghi, Luigi De Scrilli, Fabio Bagalini, Gabriele Marcozzi, Gianmarco Falgiani, Pier Giorgio Giorgi, Katiuscia Chiappini e Alessandro Palestini.

Un coordinamento destinato a crescere, quindi aperto a eventuali contributi da parte di chi vorrà partecipare. Due i gruppi di lavoro costituiti, da una parte quello tecnico che vede al suo interno gli architetti Fabio Viviani e Alfredo Gazzoli assieme ai due avvocati Luigi De Scrilli e Fabio Bagalini che si occuperanno degli aspetti più burocratici e legali, soprattutto nel momento in cui si dovesse concretizzare un esposto alla Procura della Repubblica. Il secondo gruppo di lavoro sarà impegnato, invece, a redigere un dossier che sarà pronto tra qualche settimana e andrà a sottolineare le criticità contenute nel project della piscina. Nei prossimi giorni verrà richiesto un accesso agli atti per poi stilare una relazione che verrà consegnata in primis ai consiglieri comunali chiamati a votare il project in assise e ai cittadini per informarli su questa operazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA