Donna muore in spiaggia colta da malore. I bagnanti chiedono i defibrillatori

Martedì 21 Luglio 2020
Donna muore in spiaggia colta da malore.  I bagnanti chiedono i defibrillatori

SAN BENEDETTO  - Una donna di 69 anni residente a Monteprandone, Giuseppina Martino, è stata trasportata in ospedale,dove poco dopo purtroppo è deceduta, in seguito ad un malore che l’ha colta pochi minuti dopo le dieci di ieri e che le ha provocato un arresto cardiaco mentre era sulla spiaggia di San Benedetto. Nella zona, in quel momento, si trovava fortunatamente una turista del Nord Italia, originaria del mantovano, che è in vacanza in Riviera e che è un medico rianimatore. Subito si è prodigata per effettuare le manovre di rianimazione alla 69enne riuscendo a mantenerla in vita fino all’arrivo dell’ambulanza inviata sul posto dal 118.

La dottoressa, nelle operazioni, è stata coadiuvata dal bagnino del servizio di salvataggio in mare Livio Romani che le ha dato il cambio nella pratica del massaggio cardiaco. Il cuore della 69enne, all’arrivo dell’ambulanza, aveva ripreso faticosamente a battere ed è stata quindi trasportata, con l’ambulanza, in ospedale dove poco dopo però è purtroppo deceduta. Il tragico episodio ha suscitato anche alcune polemiche sia tra i bagnanti che tra gli stessi concessionari di spiaggia che chiedono che il lungomare venga dotato di postazioni con il defibrillatore per fare fronte a situazioni di emergenza di questo tipo. In molti, soprattutto provenienti da altre zone d’Italia, hanno infatti sottolineato come i dispositivi siano ormai presenti ovunque negli altri luoghi di villeggiatura. 

LEGGI ANCHE:

Scivola durante un'escursione, uomo di 47 anni recuperato in piena notte

© RIPRODUZIONE RISERVATA