Roccafluvione, insulta il vigile che lo multa
e posta il video sui social: a processo

Insulta il vigile che lo multa
e posta il video
sui social: a processo
ROCCAFLUVIONE - Per evitare al suo assistito, un trentacinquenne di Roccafluvione, il rischio di una e condanna fino a due anni, l’avvocato Simone Matraxia ha presentato al giudice per le indagini preliminari, Annalisa Giusti, la richiesta della messa in prova. L’accusa cui deve rispondere il trentacinquenne è quella di oltraggio a pubblico ufficiale. Un vigile urbano del comune di Roccafluvione a settembre scorso ha installato l’autovelox in un punto della strada che attraversa l’abitato del paese. Il trentacinquenne venne fermato dal vigile urbano che aveva rilevato che stava procedendo ad una velocità superiore al limite consentito. Fra i due nacque una vivace discussione che l’automobilista registrò con il telefono cellulare. In essa si vedeva i due che discutevano animatamente e si sentiva che il trentacinquenne rivolgeva parole offensive al vigile urbano il quale aveva il solo torto di aver fatto il suo dovere.
Lo stesso automobilista, poi, a distanza di qualche ora mise in rete quanto aveva registrato inviandolo ad un amico. Ovviamente la cosa in breve è diventata di pubblico dominio ed il breve filmato diventerà elemento di prova.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerd├Č 12 Luglio 2019, 03:55 - Ultimo aggiornamento: 12-07-2019 03:55

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO