Ascoli, vandali scatenati nel cuore della città: deturpati con parolacce e blasfemie i giardini Colucci

Ascoli, vandali scatenati nel cuore della città: deturpati i giardini Colucci
Ascoli, vandali scatenati nel cuore della città: deturpati i giardini Colucci
2 Minuti di Lettura
Domenica 1 Marzo 2020, 08:21 - Ultimo aggiornamento: 14:37

ASCOLI - Vandali scatenati nel cuore della città. L’allarme lo hanno lanciato nei giorni scorsi le associazioni ambientaliste denunciando la recrudescenza di un fenomeno gravissimo, che sta coinvolgendo nuovamente il centro storico di Ascoli per mano di balordi. Nella settimana che ha accompagnato il periodo carnevalesco, numerosi sono stati gli atti di vandalismo compiuti da parte di ignoti in innumerevoli punti della città, in alcuni casi arrivando a imbrattare monumenti e testimonianze d’arte. 

LEGGI ANCHE:
Lo zaino carico di cocaina passa di mano davanti ai poliziotti appostati: presi i pusher albanesi

Tremendo frontale nella notte: un ragazzo di 24 anni in gravi condizioni. Pezzi di auto scaraventati lontano


È quanto è accaduto nell’area del Colucci, un tempo mirabile giardino attiguo all’omonimo palazzo risalente al secolo XVI-XVII, che da anni funge da improvvisato parcheggio di autovetture. Lo slargo, che mostra un’edicola votiva affrescata di gran valore, un tempo ospitante la statua della Madonnina, è stata presa d’assalto da sconosciuti che l’hanno letteralmente ricoperta di scritte e parolacce, utilizzando un linguaggio a carattere satanista espresso mediante l’uso delle bombolette spray. La gravità dell’episodio non soltanto la rabbia a con cui i teppisti si scagliano su beni culturali di enorme importanza per la storia e per l’arte della città, ma anche lo scempio in cui versa attualmente il giardino Colucci, in passato sede di manifestazioni sociali, culturali e aggregative. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA