La sfida dell'Arengo allo spopolamento della città, otto nuove palazzine nella zona sud-est

Venerdì 28 Maggio 2021 di Luca Marcolini
La frazione di Marino del Tronto

ASCOLI - Entro l’estate partiranno i lavori per la realizzazione di nuove abitazioni a Marino del Tronto. Dopo il benestare dell’Arengo al Piano di lottizzazione presentato dalla società Build, ora si dovranno attendere i tempi tecnici per eventuali osservazioni e poi, conclusa la fase procedurale, il cantiere potrà essere aperto.

LEGGI ANCHE:

Terence Hill si spoglia dell'abito talare, Don Matteo lascia la canonica a Raoul Bova

Pensioni "opzione donna", ecco come accedere: tutti i requisiti, le condizioni e le scadenze per l'assegno anticipato

 

Si tratterà dello sblocco della quarta “area progetto” prevista dal Piano regolatore generale, dopo le due di Tozzano e quella in zona Faiano (a Monterocco). Un nuovo insediamento, dunque, nella frazione di Marino, che consiste nella realizzazione di 8 edifici, per un totale di 6mila metri cubi, che potenzialmente potranno ospitare 76 nuovi abitanti. Ed oltre agli appartamenti si realizzeranno anche parcheggi, spazi verdi e orti urbani. 

In totale, tra gli appartamenti che si realizzeranno a Tozzano, in zona Faiano e al Marino, la città potrebbe ospitare 215 nuovi abitanti. Dopo l’avvenuta approvazione della giunta, volge verso la conclusione l’iter procedurale – con la pubblicazione dell’avviso per le eventuali osservazioni che dovranno pervenire entro il 26 luglio – per sbloccare la realizzazione di nuove case nella frazione. 

La proposta di lottizzazione presentata dalla Build srl e approvata, interessa la zona di via dei Peschi e prevede la costruzione di appartamenti suddivisi in 8 lotti residenziali. Nell’area in questione verranno realizzati parcheggi, aree verdi e orti urbani, per una superficie totale di 30mila metri quadrati. Nel dettaglio, sono previsti 946 metri quadrati di verde, 879 metri quadrati di parcheggi pubblici e 841 metri quadrati destinati ad orti urbani. Per quanto riguarda le precedenti aree-progetto già sbloccate, in zona Faiano, salendo dalla circonvallazione ovest all’altezza della caserma dei carabinieri, si costruiranno abitazioni per quasi 6mila metri cubi complessivi in un’area di circa 29mila metri quadrati, mentre gli altri due insediamenti, nella zona di Tozzano, nell’area sovrastante via Napoli, sono previsti nuovi appartamenti per una volumetria complessiva di 15mila metri cubi. In tutte e 4 gli insediamenti autorizzati dall’Arengo sono previsti parcheggi, verde e orti urbani, in linea con il Piano regolatore. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA