Ascoli, condanne per spaccio ed estorsione e otto anni di Daspo: un tifoso in manette

Venerdì 27 Dicembre 2019
Ascoli, condanne per spaccio ed estorsione e otto anni di Daspo: un tifoso in manette

ASCOLI -I carabinieri del comando provinciale di Ascoli Piceno hanno ulteriormente intensificato i controlli in città e nei luoghi di maggiore afflusso di cittadini e turisti in previsione delle prossime festività natalizie e di fine anno, portando a termine un’importante operazione di servizio. Nel centro cittadino, i carabinieri della stazione, dopo lunga e complessa attività investigativa, sono riusciti a catturare il tifoso dell’Ascoli conosciuto alle forze dell’ordine, ricercato per un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Ascoli Piceno, dovendo scontare una pena di dieci anni e mezzo di reclusione per gravissimi reati quali estorsione e spaccio di stupefacenti, commessi ad Ascoli tra il 2013 e il 2014, oltre a dover pagare una multa di 50mila euro a seguito della condanna.

LEGGI ANCHE:
Ascoli, ex amante ricattata per non rivelare la relazione: un uomo alla sbarra

«Attenta, aspetti due gemelli. Il tuo compagno deve pagare». Arriva la condanna

È stato rintracciato in città e, dopo essere stato condotto in caserma ed identificato, è stato rinchiuso nel carcere di Marino del Tronto a disposizione della magistratura. L’ articolata attività investigativa durata giorni è la dimostrazione chiara dell’attenzione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Ascoli Piceno non solo verso la criminalità comune e predatoria, ma anche e soprattutto verso le forme delinquenziali di maggiore spessore che possono riguardare il territorio. Pochi giorni fa aveva preso un Daspo di 8 anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA