Si sente male dopo aver fatto il vaccino: paura per l’operatrice sanitaria

Domenica 7 Febbraio 2021
Si sente male dopo aver fatto il vaccino: paura per l operatrice sanitaria

TRECASTELLI  - Un’operatrice sanitaria si è sentita male ieri mattina dopo aver fatto il vaccino. E’ accaduto nella casa di riposo Fondazione Lavatori Mariani di Trecastelli. E’ stata subito soccorsa ma, per precauzione, è stata portata al pronto soccorso di Senigallia dove è rimasta alcune ore in osservazione come prevede il protocollo in questi casi.

LEGGI ANCHE:

Tamponi nelle scuole, testate 5.215 persone. Il sindaco: «Ora il secondo round

 

E’ il primo episodio che si verifica nel territorio. Ieri mattina nella struttura di Trecastelli sono stati vaccinati 42 ospiti e 24 operatori. In un solo caso la dose iniettata ha provocato malessere. 


L’imprevisto è stato prontamente gestito dal dottor Belogi dell’equipe Territoriale Collina, guidata dal dottor Ripanti. «L’operatrice della struttura è stata trattata secondo il protocollo, previsto nell’organizzazione approntata dal Distretto per gestire le vaccinazioni presso le case di riposo – spiega il dottore Alessandro Marini, direttore del Distretto sanitario di Senigallia –, ha avuto una reazione avversa alla vaccinazione ma nulla di grave perché è stata prontamente trattata come succede in questi casi e l’osservazione in ospedale è del tutto precauzionale». Quando è stata trasferita a Senigallia stava già meglio.

«E’ stata inviata al pronto soccorso dell’ospedale di Senigallia già in condizioni di remissione della sintomatologia – prosegue il dottor Marini – solo per una breve osservazione precauzionale». Un imprevisto che era già stato messo in conto e che non ha trovato impreparata la task force, organizzata dal dottor Marini per vaccinare tutti gli ospiti e gli operatori delle case di riposo per anziani. Da venerdì quindi la campagna è ripresa.

Prima Serra de’ Conti poi ieri Trecastelli e lunedì toccherà a Senigallia. «Si continuerà con circa 250 tra ospiti e operatori della Opera Pia Mastai Ferretti – conclude il direttore del Distretto - e, in continuità di approvvigionamenti, nei prossimi giorni con le altre strutture del territorio senigalliese». Prima del blocco, dovuto al mancato approvvigionamento di scorte, erano già stati vaccinati operatori e ospiti delle strutture di Arcevia, Corinaldo e Ostra. Il piano quindi non ha subito modifiche, solo una pausa dovuta ai ritardi nella consegna delle dosi da parte del produttore ma, non appena arrivate, tutto è ripartito da dove si era fermato senza perdere altro tempo. L’ultima vaccinazione è stata eseguita il 22 gennaio per poi riprendere il 5 febbraio, appena ricevute nuove scorte. E’ ripartita da Serra de’ Conti come prevedeva il calendario organizzato dal Distretto sanitario, che comprende il Comune di Senigallia e quelli del comprensorio.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA