Ponte 8 dicembre, ormai ci siamo: riapre alle auto dopo cinque anni. Ma ecco gli orari e i giorni in cui rimarrà pedonale

Lunedì 4 Ottobre 2021 di Sabrina Marinelli
Ponte 8 dicembre, ormai ci siamo: riapre alle auto dopo cinque anni. Ma ecco gli orari e i giorni in cui rimarrà pedonale

SENIGALLIA  - Dopo cinque anni tornano le auto sul ponte che collega Corso 2 Giugno a via Carducci. I mezzi pesanti restano invece vietati. Da questa mattina quindi potrà riprendere il traffico veicolare sulla struttura che ha preso il nome di Ponte Angeli dell’8 dicembre 2018. Era chiusa dal novembre 2016. Alla polizia locale il compito di scoprire i cartelli della segnaletica, rimasti coperti fino a ieri.

 
«Abbiamo lasciato la possibilità per gli automobilisti di svoltare sia su via XX Settembre che su via Dogana Vecchia, entrambe a senso unico – spiega il sindaco Massimo Olivetti – ma non abbiamo ripristinato il doppio senso di marcia nel tratto di via dei Portici Ercolani tra il Corso e via Manni. Qui resterà il senso unico». L’Amministrazione ha deciso di ripristinare parzialmente la viabilità precedente alla chiusura del ponte per alleggerire la circolazione su via dei Portici Ercolani, dove si verificano spesso lunghe code che hanno effetti anche su via Pisacane, utilizzata come via d’accesso in centro.

Un ripristino parziale sia come viabilità che orari. Il ponte infatti sarà aperto al traffico veicolare dalle 6 alle 16 nei giorni feriali per poi rimanere pedonale nel resto della giornata e nei festivi. Il Comune ha fatto inserire dei dissuasori pilomat alle estremità, collegati ad un semaforo, in modo tale da alzarli quando l’accesso sarà garantito solo ai pedoni per poi abbassarli per i veicoli. Con l’utilizzo promiscuo c’è il rischio che qualche automobilista distratto possa imboccarlo anche negli orari non consentiti, mettendo a repentaglio l’incolumità di quanti lo stanno attraversando a piedi. Per scongiurare questo scenario sono stati disposti i dissuasori. Episodi simili erano avvenuti nel 2016 quando il ponte era stato chiuso ma non tutti se ne ricordavano. Nessuno però si era per fortuna fatto male.

«Abbiamo individuato una fascia oraria in cui la presenza di pedoni è moderata per poter riaprire il ponte ai veicoli – aggiunge il sindaco –, da domani (oggi ndr) e nei prossimi giorni verificheremo se si tratterà della soluzione migliore o se si renderanno necessari dei correttivi. I mezzi pesanti non potranno invece accedere». Il ponte è a prova di camion e, in caso di emergenza potranno passare, ma la scelta per il traffico ordinario è stata quella di vietarli. 


Del resto non possono transitare su ponte Garibaldi, dove sono stati interdetti per motivi di sicurezza. La chiusura dell’allora Ponte 2 Giugno, diventato dal luglio scorso Ponte Angeli dell’8 dicembre 2018, era stata accolta in città tra le polemiche, soprattutto da parte dei commercianti che lamentavano una riduzione di clienti. Il ponte è rimasto pedonale fino ad ottobre 2020 quando sono partiti i lavori. Un anno fa. Era prevista come data di consegna quella di dicembre ma i tempi si sono dilatati per una serie di fattori, a partire dagli undici ordigni bellici rinvenuti durante le fasi di scavo, la successiva bonifica e poi il Covid. Dall’inizio dell’anno è stato riaperto ai pedoni nonostante il cantiere sia stato chiuso a fine giugno. Il 2 luglio è avvenuta l’inaugurazione e oggi, ultima fase, Ponte Angeli dell’8 dicembre 2018 entra in funzione a pieno regime, aprendo anche al traffico veicolare.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA