Vaccinazioni di massa alla palestra dei vigili del fuoco, c'è il via libera. Da giovedì il siero agli over 70

Martedì 6 Aprile 2021 di Sabrina Marinelli
Vaccinazioni di massa alla palestra dei vigili del fuoco, c'è il via libera. Da giovedì vaccini agli over 70

SENIGALLIA  - Accordo raggiunto sulla palestra dei vigili del fuoco con il consenso dell’Asur, che ha fatto un passo indietro rinunciando al Palazzetto dello sport. La decisione è arrivata a Pasqua, all’esito di un secondo sopralluogo organizzato dal Comune che non si era mai arreso alla soluzione del PalaPanzini per le vaccinazioni di massa. 

 


Domenica mattina il sindaco Olivetti con il dottor Guidi direttore dell’Area Vasta 2, la dottoressa Daniela Cimini direttore del Dipartimento di prevenzione dell’Area Vasta 2, la dottoressa Vania Moroni del Dipartimento di prevenzione di Senigallia, la dottoressa Silvana Manfrini direttore del Reparto di Diabetologia, Davide Piccinini direttore generale della Protezione Civile Marche, Lorenzo Mazzieri responsabile dei volontari della protezione civile Marche, Barbara Rotatori della protezione civile del Comune di Senigallia, Flavio Brunaccioni comandante vigili urbani di Senigallia e Mauro Bedini capo distaccamento dei vigili del fuoco di Senigallia, hanno effettuato un sopralluogo presso il Distaccamento per far valutare alle autorità sanitarie e regionali l’area. La struttura è risultata idonea per proseguire la vaccinazione di massa, diventerà da giovedì il punto vaccinale per la città di Senigallia e per l’intera valle.

«Come ho sempre sostenuto il Palazzetto dello sport rappresentava la soluzione peggiore – interviene il sindaco Massimo Olivetti – così, di fronte alla richiesta dell’Asur, abbiamo intavolato una trattativa per rivalutare le opzioni che avevamo suggerito arrivando ad una soluzione soddisfacente per tutti. Ringrazio l’Asur, la Regione, la protezione civile e i vigili del fuoco per aver concesso la palestra. Un grazie anche alle proprietà della discoteca Megà e del capannone che hanno messo a disposizione i loro spazi per la collettività». 


Proprio questa mattina era in programma un sopralluogo presso il capannone di Borgo Bicchia di 800 metri quadri, annullato a seguito dell’accordo raggiunto sulla palestra. Si trova all’interno del polo didattico del Distaccamento dei vigili del fuoco lungo l’Arceviese, a cui sono state aggiunte delle strutture esterne per ricavare ulteriore spazio. Salvo il campionato di basket. Nel caso in cui fosse stato utilizzato il PalaPanzini le squadre sarebbero state sfrattate. «La Pallacanestro Senigallia intende ringraziare tutti coloro che, con il loro impegno, si sono adoperati per fare in modo che l’impianto sportivo più importante della città rimanesse a disposizione dei nostri ragazzi, della scuola e della città – riporta una nota diramata ieri -, trovando un’alternativa ancora più valida nella caserma dei vigili del fuoco. In primis vogliamo ringraziare l’Amministrazione comunale, specie il sindaco Massimo Olivetti, per l’impegno profuso affinché la vaccinazione di massa, esigenza prioritaria, trovasse la locazione migliore per il bene dei cittadini e della città». 

La nota prosegue con un ringraziamento esteso alla Regione Marche per l’interessamento, all’Area Vasta 2 per il ripensamento, alla Protezione civile delle Marche e soprattutto al comando provinciale dei vigili del fuoco per la piena disponibilità all’utilizzo della struttura. Oggi verrà smantellato l’allestimento nella palestra dell’Ipsia per iniziare domani in quella dei vigili del fuoco dove, da giovedì, partirà la vaccinazione di massa per gli over70. Negli ultimi giorni ad alcuni prenotati tra gli over80 invece è stato anticipato l’appuntamento, essendo rimasti dei posti liberi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA