Pranzo tra amici e il contagio dilaga velocemente. A Montignano muore una donna di 72 anni

Domenica 9 Maggio 2021 di Bianca Vichi
Pranzo tra amici e il contagio dilaga velocemente. A Montignano muore una donna di 72 anni

SENIGALLIA  - Amici contagiati ad un pranzo in casa a distanza di una settimana. Il proprietario dell’abitazione aveva invitato diversi amici per trascorrere qualche ora insieme intorno ad un tavolo. Si tratta di un gruppetto di 50enni. Persone responsabili, data l’età, ma nonostante gli accorgimenti presi, mantenendo anche le distanze tra i commensali per evitare il contagio, il virus in maniera subdola si è insinuato tra di loro. 

LEGGI ANCHE:

Liverani, direttore prevenzione Area Vasta 1: «Il caso contagi a Pesaro Urbino? Non solo effetto Romagna e scuola»

 


Nessuno poteva saperlo ma uno degli invitati era un positivo asintomatico. Con il ritorno in zona gialla sono aumentate le situazioni di convivialità ma il rischio è sempre latente quando si tratta di persone che, pur avendo contratto il virus, non manifestano i sintomi. Per uno di loro si sono presentati solo qualche giorno fa. Pur non essendo grave, ha informato il medico che gli ha consigliato di effettuare nel dubbio il tampone. Così ha fatto. Il giorno dopo ha appreso di avere il Covid.

Come da prassi, ha informato il servizio di prevenzione dell’Asur delle persone con cui era venuto in contatto e ha poi chiamato anche lui personalmente gli amici. Altri invitati, appresa la sua positività, si sono sottoposti al tampone ricevendo lo stesso esito. Non è possibile però stabilire quale tra loro fosse l’asintomatico che ha contagiato tutti gli altri. Sempre a Montignano è morta per complicanze legate al Covid una 72enne. Il suo decesso non ha però alcuna attinenza con il pranzo tra amici. Non aveva legami di parentela con loro e nemmeno li aveva frequentati. Stava male da diverso tempo e la situazione si è aggravata fino al decesso. Negli ultimi giorni si è assistito ad una, seppur lieve, recrudescenza del virus.

Dopo settimane di graduale diminuzione da qualche giorno il dato ha preso a risalire, seppure di poche unità. Stando all’ultimo report del Distretto sanitario, aggiornato a giovedì, i positivi sono aumentati di 7 unità a Senigallia mentre si contano 208 quarantene in più. Significativo è l’aumento in età scolare con ben nove classi in quarantena, quattro alle superiori, due alle medie e tre alle primarie. Solo a Senigallia sono 18 gli studenti positivi. Due classi in quarantena anche a Trecastelli con due alunni positivi. I casi di intere famiglie contagiate non sono rari nelle ultime settimane perché è sufficiente la presenza di un positivo asintomatico per diffondere il virus al resto dei parenti. Proseguono anche le feste di compleanno ai parchi cittadini, che sono tornati ad animarsi dopo il ritorno in zona gialla. Discrete e senza vistose apparecchiate. Considerata la lieve ripresa in ospedale rimane aperto un reparto Covid anche se non è al completo. 

 

Ultimo aggiornamento: 10 Maggio, 09:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA