Notte di blitz nei negozi del centro
Ladri maldestri: il bottino è misero

Venerdì 19 Luglio 2019
OSIMO - Ladri in azione ieri notte in pieno centro storico. Una decina i negozi presi di mira lungo corso Mazzini, piazza del Comune e via Lionetta, il salotto cittadino. Verso le 4 di ieri mattina un malvivente ha forzato l’ingresso di diversi punti vendita alla ricerca di soldi, ma solo in uno sarebbe riuscito ad entrare, la Fioreria Franca al civico 16 del corso. «Hanno forzato la porta e una volta dentro sono andati direttamente a cercare il fondo cassa, avranno portato via 100 euro tra banconote e spicci, per fortuna non hanno lasciato molti danni», ha riferito ieri la titolare Franca Quercetti. 

 


Solo da lei, a quanto pare, i ladri sono riusciti a portare a compimento il raid tra piazze e vicoli del centro. Gli altri sono stati tutti tentativi falliti. Come da Calzedonia e Intimissimi, dove le commesse ieri mattina hanno ritrovato l’ingresso forzato. O come dalla storica boutique Alessandrini, sempre lungo il corso: «Hanno provato ad entrare ma abbiamo la porta con serrature robuste e non ci sono riusciti per fortuna», ha confermato ieri la titolare. Altri tentativi di furto sono stati segnalati ad esempio da Vesti Baby, alla Sanitaria Manna di fronte al Municipio e in un negozio di abbigliamento in via Lionetta andando verso i giardini. Non sono stati assaltati gioiellerie, profumerie, tabaccherie e farmacie del centro, dove i ladri avrebbero potuto trovare un bottino maggiore, così come non sono state spaccate le vetrine. Questo fa pensare che si sia trattato più di una bravata o di un balordo alla ricerca di soldi dai fondi cassa, non di ladri professionisti. Anche perché la zona colpita è la più centrale della città e una delle più video sorvegliate. Senza considerare che alcuni dei punti vendita interessati dal raid ladresco si trovano a poche decine di metri dal commissariato di piazza Marconi, a metà corso, mentre il negozio di via Lionetta non è molto distante dalla caserma dei carabinieri di via Saffi, a piazza Nuova. 

Insomma, le indagini condotte dalla polizia di Stato vertono per lo più sull’azione di un uomo intrepido o forse più probabilmente sprovveduto, alla disperata ricerca di qualche contante. Già ieri gli agenti del commissariato hanno setacciato ogni negozio chiedendo se si fosse notato qualcosa o avessero subito tentati furti. Poi hanno chiesto alla polizia locale le immagini della videosorveglianza pubblica. Tutto il centro storico è infatti coperto dalle spy-cam del Comune, che si trovano lungo la discesa del Duomo, in piazza Boccolino, piazza del Comune, piazza Marconi, piazza Dante e all’inizio e fine del corso. L’unica zona meno coperta sarebbe via Lionetta. © RIPRODUZIONE RISERVATA