Montemarciano, telefonate anonime
dei ladri stalker: nonnino derubato

Telefonate anonime dei ladri
stalker, poi rubano
il tablet al nonnino
MONTEMARCIANO - Ladri “stalker” tampinano di chiamate le vittime per essere certi di avere campo libero. Prima fanno telefonate anonime, per verificare se ci sia qualcuno in casa, poi, quando nessuno risponde, entrano in azione. È quanto accaduto venerdì sera ad un 87enne residente in via 25 Aprile. Nell’arco della giornata l’anziano aveva ricevuto una serie di telefonate. Andando a rispondere chi aveva chiamato riattaccava. Una circostanza strana ma che mai avrebbe fatto presagire ciò che è accaduto in serata. 

Intorno alle 19.30 è uscito di casa per raggiungere l’abitazione della figlia, dove ha cenato. Al suo ritorno, verso le 21, si è accorto che qualcuno era entrato prima di lui. I banditi hanno rotto due stecche della persiana, poi la finestra e da lì si sono introdotti nell’appartamento al primo piano. Una volta dentro hanno messo tutto a soqquadro. Hanno ribaltato casa, rovesciato cassetti, buttato tutto fuori da armadi e dispense. Hanno cercato ovunque. Si sono dovuti accontentare di un tablet a cui l’87enne era molto legato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 17 Marzo 2019, 07:18 - Ultimo aggiornamento: 17-03-2019 07:18

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO