Collegio Pergolesi, allarme focolaio: chiesto l’arrivo dei medici militari. Sos anche a Morro d’Alba, positivi 21 ospiti su 22

Domenica 24 Gennaio 2021
Collegio Pergolesi, allarme focolaio: chiesto l arrivo dei medici militari. Sos anche a Morro d Alba, positivi 21 ospiti su 22

JESI  - La grave situazione che si sta vivendo al Collegio Pergolesi di Jesi con 44 ospiti positivi su 60 e 10 operatrici contagiate ha indotto il Gores regionale a richiedere l’intervento dei medici militari al Comitato operativo Interforze.

 

LEGGI ANCHE:

Coronavirus, altri 10 morti nelle Marche: sono 1874 dall'inizio della pandemia / I vaccini nelle regioni

 

I tempi non saranno immediati poiché i medici militari stanno intervenendo in tutta Italia. E si aggrava anche la situazione alla Casa di riposo comunale di Morro d’Alba: 10 giorni fa l’80% degli ospiti era positivo con un operatore asintomatico, oggi siamo al collasso. Ventuno ospiti su 22 sono positivi. Nei giorni scorsi si è registrato anche un decesso per Covid. 


Otto ospiti sono ricoverati in ospedale (uno a Chiaravalle, uno a Villa Serena e gli altri a Jesi). Unica nota positiva, la negativizzazione di un ospite della struttura che era stato ricoverato in ospedale qualche giorno fa ma a causa di una bronchite. Domani saranno di nuovo effettuati tutti i tamponi. L’Usca sta monitorando la situazione, la Asur ha assunto un altro medico di rinforzo, visto che nel frattempo si sono contagiati anche 4 operatori socio sanitari (uno è ricoverato in ospedale) e un infermiere. «La situazione è tragica – dice il sindaco di Morro d’Alba Enrico Ciarimboli – ma quel che mi fa più arrabbiare è che non sono disponibili i vaccini per gli operatori, mentre vediamo sui social le foto e i selfie degli amministrativi della Asur che ce l’hanno». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA