Rubano 150mila euro di stufe a pellet, ma piombano i carabinieri e devono abbandonare il camion

Lunedì 13 Gennaio 2020
Rubano 150mila euro di stufe a pellet, ma piombano i carabinieri e devono abbandonare il camion

FABRIANO - Sono arrivati in azienda, da Clementi Forni, a Fabriano, poco prima delle ore 23, hanno oscurato una telecamera regolarmente funzionante e, una volta all’interno dell’edificio, hanno avuto tutto il tempo di avvicinare le stufe a pellet, circa 100, all’ingresso. Solo in quel momento, poco dopo 2 di notte, hanno fatto avvicinare il camion per caricare la refurtiva

LEGGI ANCHE:
Ancona, allarme per il vandalo seriale: sfregia soltanto le auto nuove di zecca

Con la cocaina c'era anche il biglietto con i nomi dei clienti: 34enne finisce ai domiciliari


I ladri, però, si sono dovuti arrendere e scappare a gambe levate per i campi perché si è materializzata, proprio sul più bello, una pattuglia dei carabinieri di Fabriano. Il fatto è accaduto nella zona industriale non lontana dalla stazione ferroviaria. «Grazie all’Arma – dice il titolare, Morgan Clementi – per come i carabinieri hanno agito tempestivamente, sventando il furto». Il colpo da 150mila euro è stato stoppato dai militari. I carabinieri, poco dopo le 2, hanno notato strani movimenti in prossimità dell’azienda di Morgan Clementi, ex presidente del comitato territoriale di Confindustria. Giusto il tempo di avvicinarsi allo stabilimento che i ladri si sono accorti e sono dovuti fuggire a piedi. Di loro si sono perse le tracce in un attimo. Adesso è caccia alla banda: 3 uomini, agili, scappati a piedi in aperta campagna. I carabinieri hanno sequestrato il camion: nel mezzo pesante c'erano caricate stufe a pellet, un centinaio, per un valore complessivo di oltre 150 mila euro. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA