Il corriere con il pacco pieno di hashish arriva mentre i carabinieri stanno perquisendo la casa

Martedì 21 Dicembre 2021 di Federica Serfilippi
Il corriere con il pacco pieno di hashish arriva mentre i carabinieri stanno perquisendo la casa

FABRIANO - I carabinieri irrompono in casa per una perquisizione antidroga. Trovano un frammento di hashish. Un quantitativo minimo per cui non sarebbe mai scattato l’arresto. Mentre i militari stanno prendendo la strada d’uscita, un corriere espresso suona il campanello: deve consegnare un pacco al proprietario dell’appartamento. Insospettiti, i carabinieri lo aprono: all’interno più di mezzo etto di hashish. La droga ordinata per posta aveva portato all’arresto di un fabrianese di 21 anni.

Disoccupato gigolo circuiva signore sole, divorziate o vedove: cinque vittime, spillati 100mila euro

 

Le manette erano scattate nel primo pomeriggio dello scorso 16 marzo, quando le Marche erano in zona rossa. Le attività consentite ai cittadini erano poche. Ed ecco che il ragazzo, incensurato, aveva pensato di far viaggiare l’hashish con un corriere espresso, in maniera tale da non dover neanche uscire di casa. Il tempismo del servizio di spedizione, però, non l’aveva certo aiutato, facendolo finire nei guai. A distanza di nove mesi dall’arresto, il 21enne è stato condannato in abbreviato a scontare sei mesi di reclusione per detenzione ai fini di spaccio. Era difeso dall’avvocato Mauro Diamantini. Ad eseguire la perquisizione domiciliare, erano stati i carabinieri della Compagnia di Fabriano. Sospettavano che nei pressi dell’abitazione stessero andando in scena degli episodi di spaccio. All’interno dell’appartamento, in un primo momento, era stato trovato solamente un piccolo quantitativo di hashish (0,3 grammi). Probabilmente il ragazzo se la sarebbe cavata solamente con la segnalazione in Prefettura come assuntore. Mentre i militari se ne stavano andando, aveva suonato il campanello il corriere che doveva consegnare al 21enne un pacco. Una volta aperto, all’interno erano stati scoperti due involucri di hashish. In totale, erano stati sequestrati 61 grammi di sostanza stupefacente. L’indomani della perquisizione, il giudice aveva convalidato l’arresto e disposto l’obbligo di firma per il 21enne fabrianese. 

 

Ultimo aggiornamento: 15:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA