Auto-lumaca sulla statale 76. Venerdì la marcia del comitato: un serpentone al rallentatore. «Come i cantieri»

Auto-lumaca sulla statale 76. Venerdì la marcia del comitato: un serpentone al rallentatore. «Come i cantieri»
Auto-lumaca sulla statale 76. Venerdì la marcia del comitato: un serpentone al rallentatore. «Come i cantieri»
2 Minuti di Lettura
Sabato 14 Dicembre 2019, 07:25

FABRIANO  - Un serpentone di auto, per rallentare la viabilità, venerdì prossimo, per protestare contro la lentezza dei lavori nel cantiere SS 76 tra Albacina e Serra San Quirico mentre è in via di inaugurazione ufficiale il tratto a quattro corsie tra Campodiegoli e Fossato di Vico, al confine tra Marche e Umbria.

LEGGI ANCHE:

Fabriano, l'Astaldi taglia 59 operai Quadrilatero a rischio incompiuta


Lo ha deciso l’assemblea dei cittadini indetta dal Comitato Indecente 76 che si è svolta giovedì sera presso la Sala Ubaldi di Fabriano. Il ritrovo sarà alle ore 7 presso il parcheggio del Palasport cittadino, quartiere Santa Maria. «Sarà – dice il presidente Paolo Paladini – una “carovana indecente” per rallentare il traffico, nel tratto più critico tra Albacina e Serra San Quirico, per far capire alle istituzioni che l’attuale situazione della Statale sta causando un crescente isolamento economico del territorio. Isolamento accentuato dal continuo rischio di smantellamento dell’ospedale».

Presenti circa 80 fabrianesi, due consiglieri di opposizione, Vinicio Arteconi (Associazione Fabriano Progressista) e Barbara Pallucca (Pd) che hanno rimarcato la necessità di fare fronte comune con tutta la città, per scongiurare il rischio di una autentica morte del territorio. «La “carovana indecente” – conclude il presidente del Comitato – si svolgerà nel rigoroso rispetto dei limiti imposti dal Codice della Strada. Si snoderà da Fabriano a Serra San Quirico e ritorno». Il rallentamento della circolazione sulla SS 76 di venerdì prossimo è solo la prima iniziativa. Altre proteste verranno organizzate dopo le feste.

© RIPRODUZIONE RISERVATA