Genitori contagiati, positiva anche una neonata di 26 giorni: ricoverata in terapia intensiva al Salesi

Venerdì 23 Ottobre 2020 di Stefano Rispoli
La terapia intensiva del Salesi

ANCONA  - Il Covid non conosce età. Una neonata di appena 26 giorni nel tardo pomeriggio di ieri è stata ricoverata al Salesi perché positiva al Covid. Ora si trova in osservazione nel reparto di Terapia intensiva neonatale. Le sue condizioni non sono preoccupanti, secondo i medici, ma vanno monitorate vista la tenera età della bimba che non ha neppure un mese di vita.

LEGGI ANCHE: Febbre e tosse: bambino di 9 mesi ricoverato all'ospedale Salesi per Covid

 

 

Stando alle prime informazioni raccolte, si tratterebbe di un ricovero precauzionale dal momento che i genitori, stranieri e residenti ad Ancona, hanno scoperto di essere stati contagiati dal Coronavirus: è stata la mamma, preoccupata, a portare spontaneamente al Pronto soccorso del Salesi la figlioletta anche se non aveva sintomi particolari. Sottoposta al tampone, anche la neonata è risultata positiva, di qui la necessità del ricovero in Tin dove le sue condizioni potranno essere osservate H24 dal personale specializzato. Sabato scorso all’ospedale pediatrico era stato ricoverato (e successivamente dimesso) un altro bambino di soli 9 mesi: un equipaggio del 118 era andato a prelevarlo a casa, nel centro storico, insieme ad un suo familiare. Entrambi sono risultati positivi. E in Ginecologia è ancora ricoverata una paziente ostetrica contagiata dal Covid. Salgono a 48, invece, le persone positive assistite all’ospedale di Torrette: 12 in più nell’arco di 5 giorni. Otto sono ricoverate in terapia intensiva nella clinica di Rianimazione che la Direzione sanitaria ha deciso di dedicare interamente ai casi di Covid con i suoi 18 posti letto. 

La palazzina delle Malattie infettive è ormai full con 38 malati di Coronavirus. Altri due si trovano nella sala dedicata del Pronto soccorso in attesa di collocazione. A Torrette verranno attivati ulteriori 10 posti di terapia intensiva nella Divisione di Rianimazione per portare il totale a 28. Altre 10 postazioni dovranno essere allestite a novembre con i fondi previsti dal decreto 34, come annunciato dall’assessore regionale alla Sanità, Filippo Saltamartini. Situazione delicata pure all’Inrca, dove gli anziani infettati dal Covid sono in costante aumento: i ricoveri sono passati da 0 a 7 in appena 5 giorni. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA