Fermato per un controllo si scaglia contro i carabinieri davanti alla gente: militare ferito

Giovedì 6 Maggio 2021 di Gianluca Fenucci
Fermato per un controllo si scaglia contro i carabinieri davanti alla gente: militare ferito

CHIARAVALLE  - Una scena da film americano da far tremare i polsi. Ieri pomeriggio intorno alle 16,30, in via Gramsci, in prossimità del negozio Acqua e Sapone, diversi cittadini hanno assistito ad una colluttazione molto violenta tra un chiaravallese cinquantenne, originario di Palermo, che probabilmente aveva alzato un po’ il gomito e due carabinieri intervenuti per un controllo.

LEGGI ANCHE:

L'intera comunità in lacrime per Monica stroncata da un male a 46 anni

 

Il cinquantenne, che ha lavorato come macellaio in alcuni discount della zona, era in compagnia del figlio ventenne ed era stato a pranzo in un noto ristorante di Chiaravalle, in piazza Mazzini con altri amici e familiari. Sembrava sereno una volta uscito dalla trattoria ma probabilmente l’uomo successivamente ha bevuto qualche bicchiere di vino in più in altri bar e quando è ripartito con l’auto, una Ford Focus bianca, si è trovato alle spalle una pattuglia dei carabinieri di Chiaravalle. I miliari in via Gramsci l’hanno fermato per effettuare un controllo e probabilmente l’alcol test per misurare il tasso alcolico. Nell’effettuare le manovre con l’auto il cinquantenne ha sbandato ed ha colpito con la gomma anteriore destra della macchina un marciapiede tanto che lo pneumatico ha subito uno squarcio, rendendo inguidabile il mezzo.

Il macellaio si è innervosito, ha cominciato ad inveire contro i militari e ha manifestato idee bellicose tanto che i carabinieri lo hanno bloccato a terra per evitare uno scontro fisico che però è avvenuto ed è stato violento, stando al racconto dei testimoni che hanno seguito la scena, che ha suscitato la curiosità della gente che era in quel momento in via Gramsci.

La colluttazione tra i militari e l’uomo è durata a lungo, più di venti minuti da quanto asserito dai testimoni, ed è stata molto violenta e anche uno dei carabinieri, per immobilizzare il cinquantenne, ha subito ferite e contusioni varie, perdendo del sangue da un orecchio. Dopo mezz’ora è giunta sul posto un’altra pattuglia di carabinieri e l’uomo è tornato a più miti consigli: è salito sulla gazzella dei militari senza più opporre resistenza e li ha seguiti in caserma. La situazione è tornata alla normalità ma per il cinquantenne si prospettano varie accuse, tra cui resistenza e violenza a pubblico ufficiale e anche la guida in stato di ebbrezza.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA