Investito sotto il diluvio, grave un 16enne. I suoi familiari in strada: rissa sfiorata con l'automobilista

Sabato 28 Maggio 2022 di Talita Frezzi
Il ragazzino è stato soccorso da 118 e carabinieri

CASTELPLANIO - Ha attraversato la strada sotto l’acquazzone. L’auto è arrivata all’improvviso: il conducente ha provato a frenare, ma troppo tardi. Violentissimo l’impatto. Il ragazzino ha sfondato il parabrezza ed è stato catapultato a 10 metri di distanza. 

 

 
È rimasto sempre cosciente, ma ha riportato traumi e ferite profonde. Ora è all’ospedale di Torrette, in gravi condizioni, il 16enne d’origine straniera investito ieri sera attorno alle 20,30 a Castelplanio, sul rettilineo di via Roma, all’altezza della pizzeria Cuba Libre, tra le frazioni di Macine e Borgo Loreto. Sul posto, gli equipaggi del 118 con l’automedica di Jesi, la Croce Verde di Serra San Quirico e i Carabinieri, oltre a un mezzo della Protezione civile, di passaggio in quel momento, che ha fornito assistenza anche per riportare la situazione alla calma. Subito dopo l’incidente, infatti, sono scesi in strada i familiari del ragazzino, terrorizzati e infuriati con il conducente dell’auto che l’ha investito, un 25enne. Si è sfiorata la rissa. Il giovane, sotto choc e in lacrime, è stato il primo a dare l’allarme al numero unico d’emergenza 112. Sotto la pioggia battente, non sarebbe riuscito a frenare in tempo per evitare di centrare il 16enne che ha attraversato la strada, mentre con la sua Fiat Punto stava viaggiando da Serra San Quirico in direzione Castelplanio. Tempestivi i soccorsi prestati dal 118. Il minorenne investito è rimasto sempre cosciente, ma ha riportato un trauma cranico e non ricordava nulla. L’ambulanza l’ha portato d’urgenza al pronto soccorso di Torrette. La prognosi è riservata. 

Ultimo aggiornamento: 29 Maggio, 15:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA