Falconara, due indagate per la morte di Daniela. Oggi l'ultimo saluto alla storica fan di Vasco

Falconara, due indagate per la morte di Daniela. Oggi l'ultimo saluto alla storica fan di Vasco
Falconara, due indagate per la morte di Daniela. Oggi l'ultimo saluto alla storica fan di Vasco
di Gianluca Fenucci
4 Minuti di Lettura
Venerdì 9 Settembre 2022, 02:00

FALCONARA - Le due donne di Montemarciano, entrambe sulla cinquantina, che guidavano le due auto coinvolte nell’investimento di Daniela Volponi, sono indagate dalla Procura per omicidio stradale, un atto dovuto. Martedì scorso mancavano pochi minuti alle 9 quando, in prossimità del sottopasso di Villanova, la Ford Fiesta guidata da una delle due montemarcianesi ha tamponato la Mercedes classe A che ha poi travolto Toffee, che stava attraversando sulle strisce pedonali con la sua cagnolina.

Lei ha fatto appena in tempo a lasciare il guinzaglio di Trilly, salvando la vita al suo yorkshire, ma non ha potuto far nulla per evitare l’impatto mortale.


Il cordoglio 


Ma è ancora il tempo del dolore. «L’abbiamo vestita come se fosse alla vigilia di un concerto di Vasco, come faceva prima di andare a godersi le tappe del tour del suo idolo, sempre sulla transenna, in prima fila». Lisa, ma tutti la chiamano Lilli, è una delle amiche più intime di Daniela Volponi, una delle poche persone che di Toffee sapeva tutto, segreti e speranze. All’obitorio di Torrette è un via vai continuo di amici che vogliono portare l’ultimo saluto alla 57enne vittima dell’investimento di martedì scorso a Villanova.

Arriva affranto il direttore della filiale di Ancona dell’Istituto Helvetico Sanders dove Daniela Volponi lavorava come segretaria. «Era una lavoratrice professionale e impagabile – dice il direttore – super organizzata, precisa e ci mancherà moltissimo a livello umano e professionale». Dentro la camera ardente a Torrette in tanti abbracciano e accarezzano l’anziana mamma Rosanna e la sorella Donatella, giunta da Bologna, dove vive con la famiglia, dopo essere stava avvertita della tragedia. Toffee è vestita rigorosamente di nero, in abiti orgogliosamente dark rock, come amava fare: gonna, t-shirt e fascetta di Vasco, la borsetta con le borchie, l’inseparabile rossetto rosso, l’eyeliner che le evidenzia gli occhi, l’inconfondibile frangetta corvina.

L'ultimo saluto

«Ordinata come sempre, precisa come amava essere lei – evidenzia Lilli – pronta per un altro concerto, per abbracciare il suo idolo. Per noi resterà sempre Toffee, non la dimenticheremo mai». Gli amici che condividevano con lei la transenna, la prima fila proprio sotto il palco di Vasco Rossi, dove si accalcano i fan più scatenati, le hanno dedicato una corona di fiori bianchi e non si capacitano di non averla più con loro. Questa mattina il corpo di Toffee sarà cremato al cimitero di Rimini e poi le ceneri saranno custodite dalla mamma Rosanna. «In attesa di esaudire le sue volontà – dice ancora Lilli –: desiderava che le ceneri fossero disperse sul colle di Ancona dove è sepolto il suo primo cagnolino Romeo, a cui era affezionatissima». L’amica del cuore anticipa anche un’altra iniziativa. «Nel periodo natalizio ci ritroveremo per mettere in vendita le sue cose, gli abiti meravigliosi acquistati in giro per il mondo, gli oggetti ed i soprammobili, cose bellissime ed originali. Il ricavato andrà sia alla famiglia che accoglierà Trilly, il piccolo yorkshire di Toffee, che a varie associazioni che accudiscono i cani e con cui Daniela era da tempo in contatto. Sceglieremo accuratamente a chi affidare Trilly». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA