Ancona, la Porsche rubata viene bloccata in porto pochi minuti prima dell'imbarco. Denunciato dalla polizia l'autista del camion

Sabato 23 Maggio 2020
La Porsche bloccata in porto
ANCONA - Non si abbassa la guardia in porto, nemmeno in tempi di emergenza sanitaria e con la movimentazione e l’attività inevitabilmente ridotte. Nella rete della sorveglianza che viene garantita dalla task force a presidio di tutta l’area dello scalo, è finita una Porsche. La Porsche nera era sotto una bisarca in attesa dell’imbarco sulla motonave diretta in Albania. Era in mezzo ad altri veicoli che i poliziotti hanno sottoposto ad accertamenti. L’auto di lusso, al termine dei controlli di tutta la documentazione incrociati con le banche dati, è risultata rubata in provincia di Bologna. Gli uomini della polizia di frontiera ieri pomeriggio sono riusciti a scovarla al fotofinish, poco prima dell’imbarco che avrebbe consentito di piazzarla nel mercato nero in Albania. Dopo il sequestro dell’auto, è scattata la denuncia all’autista della bisarca, di nazionalità albanese.  © RIPRODUZIONE RISERVATA