Italia, Bonucci: «La pastasciutta? Sfogo contro chi non credeva in noi. Ora si riazzera tutto»

Mercoledì 1 Settembre 2021 di Mario Tenerani
Italia, Bonucci: «La pastasciutta? Sfogo contro chi non credeva in noi. Ora si riazzera tutto»

Bonucci, l’uomo dell’urlo sulla pastasciutta nella notte del trionfo inglese: «Avevo sentito troppo parole brutte su di noi, è stato uno sfogo…». E ancora: «Siamo un grande gruppo con regole chiare: i ragazzi sono maturati, ma dobbiamo restare umili». 

Le parole di Bonucci

Come ha ritrovato i suoi compagni?
«Maturati perché hanno fatto le loro esperienze e i loro errori. In questo gruppo ci sono regole precise che ci hanno portato a vincere l’Europeo. Sapevamo di essere meno forti  di altri, ma con lo spirito avremmo sopperito. E così è stato».

ll famoso labiale sulla pastasciutta è diventato virale. Ora a quel tavolo chi c’è…? 
«La mia uscita ha riscosso tanto successo, ma l’avevo detta perché nei giorni prima della finale avevo sentito parole sull’Inghilterra vincitrice e sui suoi giocatori migliori di noi. Ci davano sconfitti già ai quarti… Sfogo dedicato a chi non aveva creduto in noi e nel nostro ct. Ora si riazzera tutto, ma sarà anche tutto più difficile e in Svizzera avremo uno scontro diretto. Ciò che abbiamo vinto nessuno ce lo toglie, per carità, ma dobbiamo restare umili e concentrati». 

​Italia, Jorginho: «Adesso tutti ci temono. Pallone d'oro? Non ci penso, vedremo»

La Juventus sta costruendo un blocco azzurro… 
«Qui esiste il blocco nazionale. Per la Juve è un percorso che riprende gli anni in cui ha vinto tanto. In futuro l’obiettivo della Juventus è portare il blocco ad essere titolare della Naizonale». 

Che avversario è la Bulgaria?
“Mi ricordo un anno fa qui a Firenze le difficoltà incontrate contro la Bosnia. Io so che faremo una grande partita degli azzurri, lo stadio poi ci darà una grande carica e ci starà vicino”.

Ultimo aggiornamento: 20:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA