“Viene Natale”, da Fiorello a Nino Frassica a Carmen Consoli: gli artisti siciliani cantano per l'Italia

Lunedì 28 Dicembre 2020
“Viene Natale”, da Fiorello a Nino Frassica a Carmen Consoli: gli artisti siciliani cantano per l'Italia

 

È già boom di clic in rete per il video di «Viene Natale», il brano ( http://bit.ly/VieneNatale) che una trentina di artisti siciliani (da Fiorello a Carmen Consoli, da Mario Venuti a Nino Frassica, da Mario Biondi a Roy Paci) ha registrato su iniziativa della Regione Siciliana e della Fondazione Giglio di Cefalù (tra i soci del grande ospedale della cittadina normanna): un segno di speranza – proprio in questi giorni in cui si avviano le vaccinazioni – ma anche un gesto di coscienza civica e di solidarietà. Il video fa parte infatti del progetto «Sicilia per l’Italia», una campagna di promozione dei comportamenti di prevenzione dal Covid-19 che ha anche lo scopo di raccogliere fondi a sostegno delle famiglie degli operatori sanitari che fino ad oggi hanno sacrificato la propria vita nelle corsie degli ospedali per curare gli ammalati di Coronavirus.

 

 

L’iniziativa è prodotta da «puntoeacapo» di Nuccio La Ferlita, manager siciliano di lungo corso che ha riunito voci e volti degli artisti isolani per un brano inedito scritto dal compositore calatino Kaballà (disponibile su tutte le piattaforme streaming e in digital download).

«Quando mi hanno chiamato per scrivere una canzone che, pur raccontando questo strano Natale che stiamo vivendo, ricordasse a tutti noi quanto siano importanti le piccole regole quotidiane di prevenzione del virus (il sottotitolo di “Viene Natale” è “Se stiamo lontani saremo vicini”, ndr.) mi sono immediatamente ritrovato davanti al pianoforte – racconta Kaballà – e poco dopo la melodia era lì, semplice e circolare, una melodia che, come ogni canzone natalizia, culla e consola. E questa musica ha trovato subito le sue parole, grazie al prezioso aiuto di mia moglie che condivide con me la passione per la scrittura e ad una breve riflessione poetica che mi era arrivata sul cellularedall’amico Lello Analfino (leader dei Tinturia, ndr.), toccato in prima persona dalla difficoltà di non poter abbracciare i suoi genitori colpiti dal Covid 19. Un miracolo che solo l’amore per la musica sa compiere. “Viene Natale” è una canzone che cerca di scaldare il cuore in attesa del “vero miracolo” che può già essere quel vaccino arrivato proprio ieri tra noi. Ma anche la musica, a volte, può dare speranza».

Messi musicalmente in contatto tra le varie città siciliane e del resto d’Italia, tra uno studio di registrazione e il salotto di casa, i trenta artisti si dividono nel video strofe e ritornello della canzone di Kaballà sperando, come dice Carmen Consoli, che la musica «possa essere un abbraccio sonoro in assenza di quegli abbracci che per adesso non possiamo scambiarci» e pensando che potremo dirci fortunati, conclude Mario Biondi, «soltanto perché alla fine di questo  momento potremo avere ancora qualcuno a cui darli».

Il cast di «Viene Natale» annovera anche le voci di Deborah Iurato, Giovannui Caccamo, Suor Cristina, Mario Incudine, Silvia Salemi, Loredana Errore, Vincenzo Spampinato, Miele, Patrizia Laquidara, Giuseppe Anastasi, Carlo Muratori, Tony Canto, Ivan Segreto, Shakalab, Roberta Finocchiaro, Daria Biancardi, Lidia Schillaci, Rosario Di Bella, Christian Picciotto, Caterina Anastasi e Manola Micalizzi dei Babil On Suite e, a suggello ulteriore di speranza nel futuro, i suoni del Coro Interscolastico «Vincenzo Bellini» di Catania e della Massimo Youth Orchestra, la formazione di giovani strumentisti del teatro lirico palermitano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA