Lagrù Ragazzi invita “Tutti a teatro”, 18 spettacoli fino a primavera in sei Comuni del Fermano e del Maceratese

Mercoledì 5 Gennaio 2022 di Chiara Morini
Il direttore artistico di Lagrù Ragazzi Oberdan Cesanelli

SANT'ELPIDIO A MARE - Lagrù Ragazzi invita i più giovani e le loro famiglie ad andare “Tutti a teatro”. Non solo un invito, ma anche il titolo del cartellone organizzato per 18 spettacoli che si svolgeranno da domenica prossima alla primavera inoltrata in sei Comuni del Fermano e del Maceratese.

 
Gli appuntamenti
Tre appuntamenti si sono già tenuti a Porto Sant’Elpidio, in occasione del più ampio cartellone di intrattenimento natalizio. Ora si riprenderà il 9 gennaio a Montecosaro che ospiterà gli spettacoli (tutti alle 17) nel Teatro delle Logge. Domenica arriva il Teatro dei Colori con “Carnaval”. Il 13 febbraio la Politheater porterà in scena “Terra chiama Tommy”, e sarà una produzione Lagrù ragazzi a chiudere la terna di spettacoli a Montecosaro: il 6 marzo, infatti, arriverà “Franco Frankestein”. Sempre Lagrù ragazzi, ma questa volta con “Cappuccetto, una fiaba a colori”, aprirà il 16 gennaio, al Teatro Verdi (ore 17), la stagione di Pollenza, che gli amministratori hanno voluto chiamare “Che spettacolo ragazzi!”. Ancora Lagrù protagonista, per il secondo appuntamento a Pollenza, il 13 febbraio, con i “Supereroi da commedia” di Lagrù ragazzi, mentre la chiusura, il 20 marzo, sarà con “Il brutto anatroccolo” di Nata teatro. Riparte il 23 gennaio anche la rassegna del teatro delle Api di Porto Sant’Elpidio, sempre alle ore 17, con “Mignolina Rap” del teatrino dei Fondi di Pisa, il 6 febbraio con “Qua qua attaccati là”, a cura di Ortoteatro, il 20 con “Pi..pi.. Pinocchio” a cura di Tieffeu, e il 13 marzo con “Franco Frankenstein”.


A febbraio
rAltidona ospiterà i tre appuntamenti della Valdaso nel teatro comunale, a partire dal 13 febbraio, con “Hansel e Gretel” del teatro alla Panna di Senigallia. Il 13 marzo “I tre porcellini” del centro teatrale Corniani e il 20 marzo “Cappuccetto, una fiaba a colori”. Un appuntamento a testa per Ortezzano e Torre San Patrizio che ospiteranno i “Supereroi da commedia” rispettivamente il 3 aprile all’auditorium Sant’Antonio e il 10 aprile al teatro comunale “de Cadillhac”.


I commenti
«I tempi sono duri – commenta Lorenzo Palmieri di Lagrù – ma vogliamo provarci comunque anche perché limitazioni per ora non ci sono». Del resto sono proprio i più piccoli ad essere stati i più penalizzati dalla pandemia, e per questo Ortezzano ha voluto esserci con la data nel suo comune, spiega il sindaco Carla Piermarini: «Abbiamo scelto i burattini, proprio per ridare qualcosa ai bambini e lo faremo nell’auditorium appena risistemato». Stessa motivazione per il presidente della Pro Loco di Torre San Patrizio, Luigi Croceri: «Sono stati i bambini i più penalizzati». Accanto all’arte teatrale anche quella del manifesto ufficiale, disegnato da Luca Longi, in arte Lufo, di Sant’Elpidio a Mare. Un po’ diversa dalla sua solita arte, fatta di bianco e nero e soggetti poco allegri, l’illustrazione racconta lo spirito di questa stagione. «Alcuni personaggi – commenta Longi– indossano i costumi e vanno sul palcoscenico: il messaggio è di partecipazione al teatro». Biglietti 5 euro, Ortezzano gratuito, per info: 3287756579.

© RIPRODUZIONE RISERVATA