Madonna dà scandalo su V Magazine: con un coltello alla gola e nei panni di Marilyn Monroe prima di morire

Lunedì 22 Novembre 2021
Madonna

Madonna fa ancora scandalo. La material Girl a 63 anni non smette di suscitare amore o odio tra i suoi fan senza nessuna intenzione di trovare una strada comoda per arrivare a fare la sua arte. Non l'ha mai fatto, non si vede perché dovrebbe cominciare proprio ora. La Ciccone è tale perchè oltre ogni moda e con questa sua scelta fin da ragazza è riuscita a creare una vera e propria icona pop quasi trascendentale nella sua materialità. Una rivoluzionaria nel costume, nella moda, nella canzone, nell'arte.

L'ultima "malefatta" che avrebbe compiuto, secondo chi la segue, è quella di essere apparsa sul Magazine V conciata da Marilyn Monroe e di aver pubblicato su instagram una serie di foto irriverenti, tra le quali una che la vede insieme al fotografo Steve Klein che le punta un coltello alla gola: e la didascalia spiega che il suo staff ha lavorato gratuitamente per un suo recente progetto. Apriti cielo!

 

 

Madonna si veste da Marilyn Monroe

Una marea di commenti è arrivata dai fan, che hanno criticato la multimilionaria per aver permesso il lavoro non retribuito, mentre altri sono andati su tutte le furie per la sua acconciatura con treccine, stile afro, accusando la star di una indebita appropriazione culturale. Altri ancora hanno insistito sul fatto che stesse glorificando la violenza con la foto appena descritta. 
Louise Ciccone (perfetta nel look, in piedi con gli occhi chiusi e le mani poste sulla copertina di V Magazine) è stata presa di mira per la sua rappresentazione che ricrea la morte di Marilyn Monroe. In altre foto, Madonna porta i capelli con trecce afro e mostra la sua carnagione straordinariamente liscia. La didascalia della foto recita: «Orgogliosa della mia collaborazione con @stevenkleinstudio per @vmagazine. Abbiamo fatto il lavoro con un team a budget quasi zero mostrando come si sia ancora in grado di fare arte! L’arte non è morta se hai la forza di lottare per ciò in cui credi! Grazie a tutti coloro che ci hanno sostenuto e che hanno dormito sui divani e lavorato per lunghe ore e gratuitamente. Tutti per sostenere la signora X che non è qui solo per disturbare la pace ma per mantenere viva l’Arte. Vi mando un grande bacio». 

Dunque la prima cosa che ha suscitato l'ira dei fan è stata l’allarmante confessione che lo staff aveva lavorato gratuitamente su un progetto, nonostante lo status di multimilionario di Madonna. 
Alcuni hanno scritto: «Ha lavorato gratis? Perché non li hai pagati tu stessa? Sei a corto di contanti o qualcosa del genere?... Oh Dio. Se tu come Madonna hai un budget quasi zero, non so che speranza ci sia per gli artisti senza contratto come noi!». 

La polemica

Altri hanno sottolineato il fatto che posare con un coltello è l'esatto opposto del condannare la violenza nei confronti delle donne in nome dell’arte. Alcuni follower infuriati hanno scritto: Madonna per favore non posare con una persona che ti tiene un coltello alla gola. Questa non è una foto pop. Tutto questo è davvero brutto!». Un altro: «Con tutte le donne che subiscono abusi e vengono uccise, pubblichi un coltello alla gola. Messaggio disgustoso. Questa immagine non fa altro che glorificare la violenza sulle donne piuttosto che celebrare l’arte».

La serie di scatti di Instagram include anche una foto di Klein che lecca con la lingua una delle immagini della rivista, un’altra mostra Madonna che tiene in mano la rivista, una sua foto in bianco e nero e una foto di Klein seduto accanto a Madonna con un cuscino tra le braccia. In realtà, le quattro diverse copertine e le foto interne del nuovo numero del magazine, sono state create da Madonna e Klein come omaggio all’ultimo servizio fotografico di Marilyn Monroe, The Last Sitting (1962) di Bert Stern. 
Nel numero, si vede infatti Madonna posare in posizioni simili a quelle della Monroe, che è stata fotografata per le riprese sei settimane prima di morire tragicamente quasi 60 anni fa. Una delle sue foto sembra replicare la camera da letto dove l'attrice è stata trovata morta per un’overdose di pillole. In molti hanno detto che con queste immagini, Madonna ha reso in qualche modo affascinante il suicidio della diva. 

La risposta della pop star non si è fatta attendere: «La censura che sta avvenendo nel mondo in questo momento è spaventosa. A nessuno è permesso dire quello che pensa. Nella cultura dell’annullamento, disturbare la pace è probabilmente un atto di tradimento. Il fatto è che più diventi silenzioso, più diventi timoroso, più qualsiasi cosa è pericolosa. Così stiamo dando potere al potere».
Da parte sua, Klein ha spiegato il significato che c'è dietro le foto di Madonna-Marilyn: «Non eravamo interessati a ricreare esattamente le foto del suicidio della Monroe; volevamo esplorare la relazione tra fotografo e soggetto e come l’arte può imitare la vita e viceversa». E ha espresso la speranza di aver «reso giustizia al grande lavoro di Bert Stern e Marilyn Monroe». 

Il movimento Free Britney

In effetti, le polemiche suscitate dalle ultime foto di Madonna stridono con quanto accaduto pochi giorni fa, quanto la pop star ha continuato la sua battaglia a favore del movimento #FreeBritney. La Ciccone  ha fatto il possibile affinché Britney Spears avesse giustizia. E ora che la cantante 39enne è libera dalla tutela legale paterna, Madonna non ha intenzione di fermarsi. Stando a quanto riportato da Page Six, la popstar mondiale «sta lottando per Britney. È determinata a riparare tutti i torti che ha dovuto sopportare. Si è offerta di aiutarla in ogni modo possibile e non ha paura di parlare o intervenire se necessario». E ancora: «Madonna ha sempre avuto un debole per Britney e non poteva stare a guardare quando sentiva che c’erano evidenti ingiustizie in corso, è stata sempre in contatto con lei». Come la stessa fonte di Page Six ha sottolineato, il feeling tra le due artiste è sempre stato noto a tutti. Basti pensare ad una delle scene più cult della storia della televisione, quella in cui le due cantanti si sono scambiate un bacio sul palco degli MTV Video Music Awards ne 2003.

Ultimo aggiornamento: 18:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA