Le Marche celebrano il jazz day con iniziative e concerti, ad Ancona e Pesaro boom di eventi

Venerdì 29 Aprile 2022 di Massimiliano Viti
Marco Postacchini

ANCONA - Le Marche celebrano il jazz day (sabato 30 aprile) con concerti e iniziative che coinvolgono quattro province su cinque. Nel novembre 2011, l’Unesco ha ufficialmente designato il 30 aprile come giornata internazionale del jazz. L’evento su scale mondiale è presieduto e guidato dal direttore generale dell’Unesco Audrey Azoulay e dal leggendario pianista e compositore jazz Herbie Hancock che ha promosso il jazz day. Nelle Marche si sono svolti già alcuni eventi sotto l’hastag #jazzday mentre altri sono in calendario.

 
A Pesaro è partita ieri la prima edizione del Rossini jazz festival, coordinato dalla scuola di jazz del conservatorio Rossini di Pesaro. Tutti i concerti sono gratuiti e si svolgono al centro arti visive Pescheria. Oggi, venerdì 29 aprile, alle ore 15 il pianista Gian Marco Gualandi presenterà “Homage to Duke Ellington 2”. Alle 16,30 Mauro Campobasso’s Guitar Renaissance che precederà (ore 18) l’esibizione di Vincenzo Presta (sassofono) e Walter Paoli (batteria) dal titolo “Contemporary Jazz Explorations”. Domani, sabato 30 aprile, alle ore 15, si esibirà l’ensamble degli studenti del corso di musica d’insieme jazz curato da Luca Lo Bianco. Poi, un’ora dopo, ”Two different shades of Joni: omaggio a Joni Mitchell”. Mentre alle 17,30 spazio al Rossini Jazz Professors’ Ensemble: Laura Avanzolini, Vincenzo Presta, Mauro Campobasso, Massimiliano Rocchetta, Gian Marco Gualandi, Luca Lo Bianco e Walter Paoli.

Sempre sabato 30, Ancona Jazz ha organizzato ben cinque eventi tra Ancona e Jesi. Alle ore 11, al liceo musicale Carlo Rinaldini di Ancona, il musicologo Stefano Zenni parlerà di Charles Mingus nel seminario “Peggio di un bastardo”. Seguirà, alle ore 12, il concerto del gruppo “Blues & Roots Quintet” formato da docenti del conservatorio G.B. Pergolesi di Fermo: Marco Postacchini, Mauro De Federicis, Emanuele Evangelista, Gabriele Pesaresi e Andrea Nunzi. L’ingresso ad entrambi gli eventi è riservato agli studenti del liceo Rinaldini e su invito. Nel pomeriggio, alle 18,30, alla sala mostra Terra Sacra della Mole Vanvitelliana è previsto il concerto “Jack Kerouac. The heart beat of jazz” con protagonista il cantante e dicitore Riccardo Mei che si esibirà in un reading del libro più famoso di Kerouac “Sulla strada”, alternato a brani tipici dello stile bebop affidati al bassista Gabriele Pesaresi e al chitarrista Daniele Cervigni. Ingresso 3 euro.

Jesi è la città che ospiterà l’incontro tra la scuola musicale Opus 1 diretta da Stefano Coppari e Samuele Garofoli e i giovani studenti jazz della scuola “Improbasen” di Oslo. Nel pomeriggio di sabato si svolgerà al teatro Il Piccolo il laboratorio didattico mentre alle 18,30, l’iniziativa “Oslo meets Jesi” culminerà con il concerto dei giovani studenti norvegesi. L’incontro è reso possibile da Ancona Jazz, dal Comune di Jesi e Arcevia Jazz Feast.

© RIPRODUZIONE RISERVATA