“La punta della lingua” ad Ancona con Frida Neri e Franco Arminio

Mercoledì 29 Luglio 2020
La cantante Frida Neri

ANCONA -  Dopo l'inaugurazione a San Severino Marche, la 15esima edizione del Festival di poesia totale “La punta della lingua” proseguirà giovedì 30 luglio, ad Ancona. Quattro gli appuntamenti in cartellone, di cui due, quelli serali (alle ore 21 e alle ore 22), già sold out. Una giornata caratterizzata dal Rito del commiato, una cerimonia poetica, civile e laica con cui, nell'anfiteatro del Parco Belvedere di Posatora  alle ore 22, Franco Arminio ricorderà tutti coloro che non hanno potuto avere un ultimo saluto nel periodo del lockdown.

 «Fra i tanti eventi drammatici accaduti durante i 70 giorni di isolamento per l’emergenza sanitaria, il divieto di celebrare funerali in rispetto dei protocolli di sicurezza anti-covid, è stato forse il più drammatico in assoluto - hanno spiegato i due direttori artistici Valerio Cuccaroni e Luigi Socci -. Molti i poeti, gli intellettuali e ministri di ogni religione che si sono interrogati sul senso e sulle conseguenze di tale “mancanza” spirituale e psicologica. Moltissimi coloro che sono stati costretti a dare l’estremo saluto ai propri cari attraverso uno smart-phone».
Con la consapevolezza dell’importanza rivestita dal culto dei morti nello sviluppo della civilizzazione umana, che verrà ricordata dall'antropologo Riccardo Spalacci, La Punta della Lingua vuole rendere omaggio a tutti coloro che sono venuti a mancare nei giorni del confinamento, per tentare di elaborare il lutto, personale e collettivo, attraverso gli strumenti della poesia e delle arti.

 Ad intervenire in questo rito così particolare sarà la cantante Frida Neri, che si esibirà, sempre nello stesso luogo, già alle ore 21, nel suo spettacolo Cantata de core - Viaggio nelle canzoni di Pasolini con Jacopo Matia Mariotti​ al violoncello.
 La giornata sarà aperta, alle ore 18, dal progetto “Marche della poesia” con le letture dei giovani poeti marchigiani: ​Lorenzo Fava​,​ ​Silvia Fiorentino​,​ ​Lorenzo Franceschini​, Elisabetta Pigliapoco​,​ ​Simone Romagnoli​,​ ​Stefano Sanchini.
 Alle ore 19 al Ancona - Parco “Belvedere” di Posatora ci sarà l’appuntamento “Bartolo Cattafi​ ​“Tutte le poesie” (Le Lettere, 2020)” con il curatore​ ​Diego Bertelli. Quella di  Bartolo Cattafi è stata una delle voci più originali della poesia italiana contemporanea. Eppure, nonostante le attestazioni di alcuni tra i maggiori critici e poeti, i suoi versi sono rimasti finora dispersi o disponibili solo in forma antologica. L’edizione di ​Tutte le poesie o​ffre per la prima volta una panoramica completa sull’opera di un maestro apparentemente in ombra che non ha mai smesso di esercitare la propria influenza sulle generazioni successive.
 La  Punta della lingua proseguirà venerdì 31 luglio a Recanati e dal 5 al 9 agosto ad Ancona e San Severino Marche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA