Ultimo sbarca ad Ancona e dà il via ai grandi show dell'estate, si stimano 21mila spettatori. Viabilità, sosta, alcol: ecco le regole per chi va al concerto

Il cantautore romano Ultimo, pseudonimo di Niccolò Moriconi
Il cantautore romano Ultimo, pseudonimo di Niccolò Moriconi
di Marco Chiatti
5 Minuti di Lettura
Venerdì 17 Giugno 2022, 12:39

ANCONA - Torna finalmente ad Ancona il ragazzo prodigio. Che ormai è una colonna portante della canzone italiana. Con la sua collezione di record. A dispetto del nome d’arte, scelto, mai come in questo caso, ad arte. Ultimo è l’artista italiano più giovane di sempre a intraprendere una tournée negli stadi. Peraltro quasi tutti sold out, altro record quindi, con più di 550mila biglietti venduti in totale. Per la precisione, 15 date di cui 11 sold out, il tour prodotto da Vivo Concerti sarà l’occasione per Ultimo di portare la propria musica in tutta la penisola scrivendo un nuovo capitolo della storia dei live e della sua carriera artistica.


La voglia di musica
Lo stadio Del Conero è pronto quindi ad abbracciare Ultimo stasera (inizio ore 21). C’è tanta voglia di musica, soprattutto dopo lo stop forzato di quasi 2 anni di eventi di questo calibro, causa pandemia. Un concerto che dà in qualche modo il via ai grandi show dell’estate. Dopo la recente collaborazione con Ed Sheeran e la pubblicazione del nuovo singolo “Vieni nel mio cuore”, è giunto finalmente il momento per Ultimo di tornare a cantare live, la sua dimensione preferita, concretizzando il record di artista italiano più giovane a esibirsi in tournée negli stadi. Scritto e prodotto tra Roma e Los Angeles, durante la ripresa delle prove in vista della tournée, “Vieni nel mio cuore” ribadisce il legame indissolubile che lega Ultimo ai concerti dal vivo, come se quelle strofe fossero un invito a raggiungerlo lì, negli stadi.


I successi
L’artista proporrà al pubblico i suoi migliori successi per quasi due ore ininterrotte di musica. Canterà per la prima volta anche i brani presenti in “Solo” (doppio disco di platino), ultimo album del cantautore e primo autoprodotto dalla sua etichetta Ultimo Records. Ultimo condividerà con il proprio pubblico anche le canzoni più amate dei precedenti dischi “Colpa delle favole” (quintuplo disco di platino), “Peter Pan” (quintuplo disco di platino) e “Pianeti” (triplo disco di platino). A illuminare il cantautore e il pubblico, sul palco una grande struttura a forma di “U” come Ultimo. Per la prima volta in Italia, sono stati utilizzati 108 punti laser a scansione di varie potenze, che hanno creato scenografie architetturali tridimensionali. Vincitore di 52 dischi di platino e 16 dischi d’oro, per Moriconi quello che più conta sono i live. Durante lo stop forzato dalle norme anti-Covid, il cantante non ha mai nascosto la sua insofferenza e la sua voglia di tornare tra il suo pubblico. Ora, dopo il successo dei primi concerti del tour, è pronto ad affrontare gli altri appuntamenti a partire dalla tappa anconetana, e le altre che seguiranno, Torino, Napoli, Modena, Bari, Pescara, Catania, Roma, Milano. 


La solidarietà
Nota non da sottovalutare, Ultimo, Goodwill Ambassador Unicef dal 2019, ha deciso di devolvere parte dell’incasso ricavato dalla vendita dei biglietti di Ultimo Stadi 2022 ai progetti di lotta alla malnutrizione e a sostegno di vaccinazioni, impianti idrici e servizi igienico sanitari in Mali, dove nel 2020 è stato per la sua prima missione sul campo.

Viabilità, sosta, alcol: ecco le regole di sicurezza al Del Conero

Alcol vietato e parcheggio dello stadio off limits: sono le misure adottate dal Comune di Ancona per garantire la sicurezza al Del Conero per il concerto di Ultimo, in programma stasera. Si prevedono 21mila spettatori. Vietate le bevande con gradazioni alcoliche pari o superiori ai 5 gradi all’interno dello stadio e nel raggio di 500 metri dall’ingresso. 


Le indicazioni
Ecco un riepilogo per raggiungere lo stadio. In treno: dalla stazione ci sarà la navetta di colore blu a partire dalle 12 con frequenza ogni 9 minuti fino alle 20,51. Non sarà possibile lasciare l’auto al parcheggio dello stadio che sarà riservato a pullman e veicoli con permesso disabili e autorizzati. Sono state individuate aree per la sosta e due linee di bus navetta (blu e rossa). Dai parcheggi è possibile raggiungere a piedi il punto di fermata più vicino dei bus. Altre aree sono state individuate nei pressi dello stadio, non servite da bus navetta. Le aree dove transiterà la navetta blu dalle 12 (ogni 9’) fino alle 20,51 sono i park Tavernelle, Archi e piazza d’Armi. Percorso della navetta blu: stazione centrale, park Archi, via Giordano Bruno, piazza Ugo Bassi (park piazza D’Armi), via Torresi, via Tavernelle, via S. Giacomo della Marca (park Tavernelle 1), via Cameranense, stadio. Le aree dove transiterà la navetta rossa dalle 15,15 con frequenza ogni 9 minuti fino alle 20,21 sono: parcheggi Palaindoor, piazza d’Armi, Vallemiano, via Ranieri, Galilei, Università. Percorso della linea rossa: Palaindoor, via della Montagnola (park Piazza D’Armi), via Torresi, piazza Ugo Bassi, viadotto della Ricostruzione, via Martiri della Resistenza (park ex-Mattatoio e Vallemiano), Asse nord-sud, uscita Università, via Allende (park Tavernelle 2 e 3), via Cameranense, stadio.


Le moto e gli scooter
Per i motocicli e ciclomotori è autorizzata la sosta nella porzione di parcheggio dello stadio n. 20 e 21. Al termine del concerto garantito lo stesso percorso delle navette fino a esaurimento dell’utenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA