Terremoto infinito, dopo la costa
trema l'entroterra. In due Comuni
domani le scuole restano chiuse

di Gianluca Murgia
Giovedì 10 Novembre 2022, 07:33 - Ultimo aggiornamento: 11 Novembre, 08:34 | 2 Minuti di Lettura
Terremoto infinito, adesso trema anche l'interno delle Marche scossa di 3.4 a Mogliano

PESARO - Terremoto,  scosse continue tra Pesaro e Ancona. La terra non smette di tremare nelle Marche: oltre 150 le scosse nel giro di 24 ore. La più forte è stata registrata attorno alle 18.55 con magnitudo 4.1 tra la costa pesarese e quella anconetana: dettagli,visto la vicinanza dei due territori.  Ma la terra ha tremato anche nell'entroterra e più precisamente a Mogliano, in provincia di Macerata, con una scossa di magnitudo 3.4. 

Il terremoto non concede pause: sveglia con una scossa di Magnitudo 3 nelle Marche

 (continua)

La scossa è stata registrara alle 19.45 di magnitudo 3.4 con epicentro Mogliano, in provincia di Macerata, a 21km di profondità. Il Comune di Mogliano e quello di Francavilla d'Ete hanno deciso di chiudere le scuole in via precauzionale, facendo partire subito i controlli e le verifiche nelle strutture scolastiche.

 

 

 (continua)

Una lunga notte 

È stata una lunga notte per pesaresi e anconetani che hanno dormito con un occhio chiuso e l'altro aperto ripensando alla paura della mattina, chi con la valigia pronta e chi sul divano vicino alla porta di casa, il cellulare a portata di mano e whatsapp bollente fino a tarda ora per confrontarsi subito con amici e parenti («L'hai sentitata anche tu? Era una scossa o me la sono immaginata io?). Il più delle volte si trattava di una scossa reale. Su tutte quella di magnitudo 3.5 delle ore 23.05 e quella 3.4 delle 21.24 ma anche 2.7 delle 00.15 e 2.8 delle 2.43. (continua)

© RIPRODUZIONE RISERVATA