L'azienda spinge sulla vaccinazione dei dipendenti: bonus in busta paga a chi presenta il Green pass

Giovedì 29 Luglio 2021 di Marco Spadola
L'azienda spinge sulla vaccinazione dei dipendenti: bonus in busta paga a chi presenta il Green pass

PERGOLA - Un incentivo concreto a vaccinarsi ai propri dipendenti per la loro sicurezza e quella del sistema azienda. Noctis spa di Pergola, leader italiana nella produzione di letti tessili, che conta 150 lavoratori più un importante indotto di fornitori locali, lo fa riconoscendo loro 50 euro in busta paga. Basterà avere completato il ciclo vaccinale ed essere in possesso del Green Pass, da comunicare all’ufficio personale.

 

L’importante e forte decisione, l’azienda, guidata da Piero Priori insieme ai figli Caterina e Mattia, che ormai da mesi produce anche mascherine chirurgiche con tutte le certificazioni, l’ha presa l’altro giorno. Da lunedì entrerà in vigore insieme ad altre disposizioni. Su tutte, i luoghi di aggregazione, come le zone dove si trovano le macchinette del caffè e i distributori, saranno limitati all’accesso dei soli possessori di Green Pass. «In Italia – spiega Mattia Priori, responsabile dell’organizzazione aziendale - l’andamento della curva dei contagi è ripreso a salire a causa delle nuove varianti del virus. Quella nota ai più è conosciuta come variante Delta. Dall’inizio della pandemia è sempre stato computo della nostra azienda provvedere alla messa in sicurezza dei nostri dipendenti e dei luoghi di lavoro. Abbiamo applicato da sempre interventi tempestivi e specifici finalizzati al preservare la salute di chi lavora in Noctis ed anche il regolare svolgimento delle attività produttive. In questo momento particolare di nuova crescita dei contagi, forse un po’ sottovalutata dai più, ci teniamo a ribadire l’attenzione che deve essere prestata alle regole già note. Queste da sole non sono però più ritenute da noi sufficienti». E da qui la decisione: «Come dal primo giorno di questa pandemia perseguiamo la finalità di rischio zero all’interno dei nostri luoghi di lavoro, per la tutela dei dipendenti, dei loro familiari e dell’azienda stessa. Questo ci ha permesso una crescita costante e importante in tutti questi mesi, anche perché siamo riusciti sempre a lavorare a pieno organico. Ora abbiamo deciso di mettere in campo una ulteriore misura. Innanzitutto invitiamo tutti i dipendenti ad aderire alla campagna vaccinale. Come incentivo per raggiungere questo obiettivo, l’azienda ha deciso di riconoscere ai possessori di Green pass, a completamento del percorso di doppia dose vaccinale, un importo una tantum in busta paga di 50 euro come contributo – indennizzo per le attività di vaccinazione. Chi va a vaccinarsi affronta delle spese, vuoi per il carburante o per la baby-sitter che deve chiamare per i figli, e noi in questo modo vogliamo sostenere i dipendenti, affinché la vaccinazione sia a costo zero». Green pass che servirà anche per altro: «In un certo senso – conclude Mattia Priori - anticipiamo a lunedì quanto in tutta Italia sarà necessario dal 6 agosto per accedere a qualsiasi tipo di servizio di ristorazione al tavolo al chiuso, spettacoli, eventi e tanto altro. Tutti i nostri luoghi di aggregazione, dove si trovano macchinette del caffè e distributori, saranno limitati all’accesso dei soli possessori di Green pass». Noctis vuole continuare spedita nel suo percorso di crescita e mette la sicurezza al primo posto. Dipendenti avvisati, ma soprattutto incentivati!

 

Ultimo aggiornamento: 14:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA