Colpito da infarto prima dell'operazione programmata: 70enne salvato in extremis

Venerdì 16 Luglio 2021 di Gianluca Murgia
Colpito da infarto prima dell'operazione programmata: 70enne salvato in extremis

URBINO - Nel momento peggiore nel posto migliore. Ovvero, in mano a una sanità d’eccellenza che funziona. La vita di un uomo over 70 è stata letteralmente salvata dall’equipe medica del reparto di Chirurgia di Urbino attraverso una lunga rianimazione.

Saltamartini e la riforma del piano: «Nuovi ospedali a Pesaro, Macerata e San Benedetto e accelerare i cantieri»

 

Tutto è accaduto all’improvviso: l’uomo si trovava in ospedale per sostenere un intervento chirurgico semplice e programmato da tempo quando, all’improvviso, ancora prima di finire sul tavolo operatorio, prima che il bisturi lo incidesse, per motivi non riconducibili all’operazione che doveva sostenere, è andato in arresto cardiaco. L’equipe medica del professor Moreno Cicetti e gli anestesisti sono così intervenuti istantaneamente praticando una rianimazione durata più di 20 minuti. Se l’uomo fosse stato a casa o per strada probabilmente sarebbe stato spacciato. Invece grazie alla professionalità dell’equipe medica, che in una frazione di secondo ha capito la situazione e perentoriamente è intervenuta, ha salvato l’uomo da un fulminante problema cardiaco. Un episodio che conferma l’importanza, la bontà e la professionalità della sanità territoriale, capace di entrare subito in funzione, con tutte le sue strutture: da quelle ospedaliere a quelle relative alle ambulanze del 118. L’uomo è ancora ricoverato sotto sorveglianza cardiologica. 

 

Ultimo aggiornamento: 15:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA