Suv fuori controllo sbanda e poi cappotta: auto distrutta, miracolato il conducente

Lunedì 4 Aprile 2022 di Iacopo Zuccari
Suv fuori controllo sbanda e poi cappotta: auto distrutta e conducente miracolato

SAN COSTANZO  - Risveglio col botto ieri mattina alle 7,30 all’ingresso di San Costanzo. Un Suv fuori controllo sbanda, sale sul marciapiede, travolge e abbatte la segnaletica e si ferma dopo almeno duecento metri cappottandosi in mezzo alla strada.

 

Quasi miracolato il conducente, un giovane di 28 anni residente a Cerasa, che è stato estratto dall’auto con ferite di lieve entità ma con l’auto – un Suv Nissan Qashqai – praticamente distrutta sul lato passeggero. Sul posto sono immediatamente intervenuti i sanitari del 118, la polizia municipale e i carabinieri che congiuntamente con i vigili del fuoco di Fano – intervenuti con due mezzi – hanno messo in sicurezza la Sp16 e la viabilità.


Il Suv guidato dal giovane sancostanzese procedeva in direzione interna provenendo da Fano e appena passato l’incrocio con il campus scolastico ha cominciato a sbandare. Il conducente – si ipotizza una distrazione, molto probabilmente un colpo di sonno – ha perso il controllo del Suv che è finito fuori carreggiata. L’autista non è stato più in grado di riprendere il controllo della vettura né di frenare. Per almeno duecento metri la Nissan ha percorso la provinciale Orcianense salendo sui marciapiedi e ha travolto tutti i cartelli e la segnaletica stradale, compreso un vecchio pannello installato dalla Provincia che segnalava la presenza dei rapaci in zona da tutelare.

Per puro caso, trattandosi anche di domenica mattina, non c’erano né pedoni né bambini in transito a piedi o in bicicletta in un tratto della provinciale solitamente molto trafficato. Il Suv si è cappottato all’altezza di via Villetta Adriatica. Sull’asfalto sono rimasti evidenti i segni dei copertoni dell’auto, vetri in frantumi, parti della carrozzeria staccatisi e finiti a terra.


Il conducente è stato poi tirato fuori dall’auto dai primi soccorritori giunti sul posto. Sgomenti e increduli i residenti che ieri di prima mattina si sono catapultati in una scena da film. Il Suv è stato rimosso dal carrattrezzi. La polizia locale – con il comandante Andrea Rovinelli – ha bloccato il traffico per quasi un’ora in entrambe le direzioni di marcia durante le operazioni di soccorso.

Lievi i disagi alla circolazione. Si sono affacciati i residenti trafelati, alcuni hanno giurato di aver visto altre persone nell’auto scappare via subito dopo l’incidente. «Non era solo, c’erano altri dentro l’auto che sono scappati via a piedi», ha detto uno dei residenti. Sulla dinamica sono in corso le indagini dei carabinieri, la strada è stata più volte teatro di gravi incidenti. Nelle vicinanze un’anziana di origini albanesi era stata investita di notte da un’auto mentre scendeva da un pullman di linea in Strada San Fortunato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA