Premio antiracket al procuratore Nicola Gratteri: «La riforma della giustizia negativa e dannosa»

Lunedì 21 Marzo 2022 di Marco Spadola
Al centro il procuratore Nicola Gratteri Premiato

PESARO - Lavoro, legalità, impegno per il bene comune gli ingredienti della giornata dei ‘Maestri del commercio’ organizzata da 50&Più, l’associazione degli Over 50 di Confcommercio Pesaro e Urbino, che si è svolta ieri. Nell’occasione è stata consegnata la ‘Targa della solidarietà Premio Antiracket’, al magistrato Nicola Gratteri, procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Catanzaro.

 

L'impegno per il lavoro
La giornata è stata aperta dal presidente di 50 &Più Alberto Dolci: «Celebriamo il lavoro, con un riconoscimento a chi ha svolto un’attività nel commercio, turismo e servizi per oltre 25 anni. Il motore dello sviluppo economico, testimonianze di rispetto delle regole. Strenuo difensore della legalità è il dottor Gratteri, da sempre in prima linea contro la criminalità organizzata a cui consegniamo con orgoglio il premio Antiracket».

Il direttore di Confcommercio Amerigo Varotti ha ricordato la dedica di Gratteri sul libro ‘Complici e colpevoli’: «Ci sono loro ma ci siamo anche noi, le parole del dottor Gratteri che è un onore avere qui. Chi oggi viene premiato ha scelto da sempre di stare dalla parte della legalità».

Baldelli: «Attenzione nelle Marche»
Dopo i saluti del vicepresidente nazionale di 50&Più Sebastiano Casu, ha preso la parola l’assessore regionale Francesco Baldelli: «Anche nelle Marche va tenuta alta la guardia contro le organizzazioni criminali. Il pericolo si acuisce per le difficoltà finanziarie e le opportunità per la realizzazione di grandi opere pubbliche con l’impiego di rilevanti risorse legate al Pnrr. Le Marche hanno forza e credibilità delle istituzioni per resistere».

Ha proseguito il presidente della Camera di Commercio delle Marche Gino Sabatini: «In questi periodi difficili il rischio di infiltrazioni può riguardare anche il nostro territorio. La politica rimetta come priorità l’impegno per la legalità».

Ricci: «Rinnoviamo gli anticorpi»
Impegno ribadito dal sindaco Matteo Ricci: «Dobbiamo continuare a rinnovare gli anticorpi che hanno permesso al nostro territorio di tenere lontano la criminalità. Da parte nostra impegno massimo».

Le critiche al governo Draghi
Atteso l’intervento di Gratteri, che ha parlato di usura e riciclaggio, criticando la politica: «In periodi di crisi, alla pandemia ora si è aggiunta la guerra, il fenomeno dell’usura riguarda tutti i territori. Serve tenere alta la guardia. Purtroppo però i governi non mettono la lotta alle mafie come priorità. L’attuale si sta contraddistinguendo per riforme molto negative e dannose. Come quella della giustizia. Si sono dimenticati di mettere i reati contro la pubblica amministrazione. Non sono gravi?».

I premiati di Confcommercio
Questi i premiati: per oltre 25 anni di attività, Angela Scola di Pesaro; oltre 40 anni Marisa Balsamini di Sassocorvaro, Elvina Carbonari, Gilberto Mancini, Corrado Petroni, Luciano Rotella, Rosanna Valentini e Graziella Casadei di Pesaro, Marinella Gasparini di Vallefoglia, Stefania Guagneli di Gradara, Alberto e Antonino Landi di San Costanzo, Vittorio Romagnoli di Urbino, Mario Scola di Gabicce, Amedeo Tarsi di Fano; per oltre 50 anni Daniele Ciaroni e Guglielmina D’Angeli di Vallefoglia, Nazzareno De Carli di Sassocorvaro, Teonilla Di Matteo, Maurizio Rosaverde, Augusto Venturi di Pesaro, Valentino Landi di San Costanzo, Fulvio Urbinelli di Gradara.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA