Si lascia cadere dalla terrazza in centro: muore sul colpo una donna di 33 anni

Mercoledì 23 Settembre 2020
Pesaro, si lascia cadere dalla terrazza in centro: muore sul colpo una donna di 33 anni

PESARO - Un gesto disperato che se voleva essere un grido disperato ha sortito il suo effetto. Ma troppo tardi per essere ascoltato. Un respiro profondo e un volo verso l’asfalto sotto gli occhi di tanti passanti, in un tardo pomeriggio di inizio autunno.

LEGGI ANCHE:
Studente del liceo positivo al coronavirus: in quarantena compagni di classe e professori

Positiva al Covid la scorsa settimana, ristoratrice si aggrava e finisce in terapia intensiva. In quarantena una classe e un politico

Si è tolta così la vita una giovane donna di 33 anni, di origini abruzzesi ma da anni residente a Pesaro. Ieri pomeriggio intorno alle 17.30 la donna è salita sulla terrazza che sovrasta la pasticceria Novecento tra via Curiel e via XI Febbraio.
 
E’ riuscita ad aver accesso al portone della palazzina, ha salito le scale e ha messo in atto la fatale decisione. Ha sistemato le sue cose e si è lanciata nel vuoto piombando sull’asfalto. Il rumore sordo ha richiamato l’attenzione dei tanti passanti che si aggiravano alle porte del centro storico. Uno choc tremendo, con quel corpo inerme sul selciato, le grida di terrore di chi aveva assistito che si sono spente solo con l’arrivo dei vigili del fuoco, dell’ambulanza del 118 e di una pattuglia della polizia il cui personale si è occupato di allontanare i curiosi e i tanti che chiedevano notizie. Per la giovane donna non c’è stato nulla da fare. L’impatto con il terreno da quell’altezza non le ha lasciato scampo. Sembra che la ragazza abbia lasciato un breve messaggio, in un biglietto scritto a mano, ai familiari più stretti in cui spiega le ragioni del suo tragico gesto che l’ha spinta là dove non si torna più indietro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA