Ai domiciliari continua a spacciare: sorpreso con un barattolo di cocaina e 11mila euro, torna in carcere

Martedì 22 Settembre 2020
Pesaro, aii domiciliari continua a spacciare: sorpreso con un barattolo di cocaina e 11mila euro, torna in carcere

PESARO - Prosegue senza sosta l’attività della polizia di Stato per la prevenzione e la repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti. A tornare in carcere questa volta è stato un albanese, vecchia conoscenza degli investigatori della squadra mobile di Pesaro in quanto già arrestato circa un anno fa perché colto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di quasi mezzo chilo di cocaina. L’uomo, dopo aver trascorso circa due mesi in carcere, era stato poi posto agli arresti domiciliari presso la sua dimora.

LEGGI ANCHE:
Studente del liceo positivo al coronavirus: in quarantena compagni di classe e professori

Si ubriaca e infastidisce i clienti di un bar, poi ruba in un pub. Giovane sanzionato e denunciato dai Carabinieri

Tuttavia, nonostante la misura in atto, i sospetti di una sua ripresa nell’attività di spaccio si facevano sempre più concreti.
La perquisizione dell’abitazione è scattata dopo aver fermato un cliente appena uscito con tre grammi di cocaina. Sono stati trovati tre involucri contenenti in totale circa 80 grammi di cocaina e 11.000 euro in contanti. Il cittadino albanese veniva tratto in arresto e nuovamente condotto presso la Casa Circondariale di Villa Fastiggi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA