Aperitivo No Green pass apparecchiato sulla fontana della piazza: 80 identificati, multe e denunce

Aperitivo No Green pass apparecchiato sulla fontana della piazza: 80 identificati, multe e denunce
Aperitivo No Green pass apparecchiato sulla fontana della piazza: 80 identificati, multe e denunce
di Luigi Benelli
3 Minuti di Lettura
Martedì 8 Febbraio 2022, 03:20 - Ultimo aggiornamento: 9 Febbraio, 15:48

PESARO - In piazza per l’aperitivo, già identificati circa 80 no Green pass che domenica hanno banchettato sulla fontana di Piazza del Popolo. denuncia e una multa. Facciamo ordine. Domenica sera circa 120 persone no green pass si sono riunite in piazza del Popolo per manifestare il loro dissenso nei confronti del green pass obbligatorio in ristoranti e bar.

 

Il pic nic nazionale

Lo hanno fatto usando la legge del contrappasso: mangiando e bevendo attorno la fontana cibi e bevande portati da casa, stendendo tovaglie e allestendo tavolini carichi di bibite. Una sorta di grande, affollato e festoso pic-nic di protesta contro gli esercizi di ristorazione che, a loro avviso, obbediscono a leggi «anticostituzionali e ghettizzanti, specie considerato il fatto che anche i plurinoculati possono ammalarsi, eppure a loro è concesso di circolare liberamente». Tutto partito da un tam tam sui gruppi telegram tanto che i banchetti sono stati effettuati anche in altre città come Torino con tanto di lunghe tavolate. Il motto era «In tanti, con gioia. Insieme si vince». E per le Marche domenica era l’ultima sera in zona gialla perché da ieri la regione è in zona arancione.

Chi sono

C’è chi ha accennato un arpeggio di chitarra; chi afferma orgoglioso che al supermercato, quando alla cassa gli chiedono il Green pass, lascia tutta la spesa sul nastro e se ne va, pur di non cedere al ricatto; e anche chi altrettanto orgogliosamente annuncia di essere alla seconda denuncia ricevuta dai carabinieri. Il tutto senza mascherina e distanziamento. All’aperitivo si è presentato anche il leader di #Ioapro che ha portato anche un po’ di pizze per i partecipanti. L’evento non è passato inosservato e anche se non c’è stato un immediato intervento della polizia, gli agenti della Digos hanno lavorato sin da subito. Domenica molti poliziotti erano impegnati per gli eventi sportivi di Vuelle Basket e Vis Pesaro, ma gli uomini della polizia scientifica e della Digos hanno ripreso tutta la manifestazione e dai video sono risaliti ai partecipanti. Si tratta di volti già noti visti in eventi no pass avvenuti in passato. Gli agenti erano pochi per poter far allontanare i manifestanti immediatamente, ma i provvedimenti arriveranno. La contestazione è quella di aver effettuato una manifestazione non autorizzata. I partecipanti non hanno chiesto alcuna autorizzazione, ma i messaggi sui social e gli eventi ripetuti in altre parti d’Italia hanno reso l’aperitivo una manifestazione di protesta a tutti gli effetti. Motivo per il quale la Questura ha già provveduto a denunciare circa 80 partecipanti. 

Nessuna autorizzazione

Nel corso delle prossime ore anche gli altri verranno individuati e deferiti alla procura per il reato di manifestazione non autorizzata. Una prassi consolidata anche per altri eventi in passato, come la manifestazione sotto casa del sindaco Ricci a cui hanno partecipato alcuni no vax, tutti denunciati. Non è tutto perché visto l’assembramento e l’assenza di mascherina, verranno anche multati di 400 euro, come prevede la legge in questi casi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA