Maltempo, la perturbazione ha lasciato le Marche: fiumi sotto controllo

La Protezione civile: «Criticità gialla»

Maltempo, la perturbazione sta lasciando le Marche: fiumi sotto controllo, solo il Musone è in aumento per effetto della piena (Nella foto: il fiume Potenza oggi)
Maltempo, la perturbazione sta lasciando le Marche: fiumi sotto controllo, solo il Musone è in aumento per effetto della piena (Nella foto: il fiume Potenza oggi)
4 Minuti di Lettura
Venerdì 9 Dicembre 2022, 16:16 - Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre, 07:31

ANCONA -  La perturbazione si è allontanata dalle Marche e nelle prossime ore pioverà ancora ma in maniera moderata nella fascia costiera e collinare. È l'aggiornamento della Protezione civile delle Marche che ha prolungato comunque l'allerta meteo sulle Marche per tutta la giornata di oggi, domenica 11 dicembre. Prosegue la criticità idraulica e idrogeologica sull'intera regione ma sarà un'allerta gialla e non arancione. 

SABATO 10 DICEMBRE, SITUAZIONE MALTEMPO ORE 21

Nelle ultime tre ore, scrive la Protezione civile, si sono registrate deboli precipitazioni. «Per quanto riguarda i livelli idrometrici dei corsi d'acqua, sono in progressiva diminuzione su tutte le sezioni fluviali monitorate che nel corso della giornata hanno fatto registrare superamenti delle soglie di attenzione e allarme. Fa eccezione l'idrometro 165-Rostighello sul fiume Musone, che è in progressivo aumento per effetto del transito della piena, ed alle ore 20:33 ha superato la soglia di allarme».

SITUAZIONE  MALTEMPO ORE 18

La Protezione civile delle Marche evidenzia che nel corso della giornata «le precipitazioni sono state dapprima deboli diffuse con locali rovesci rovesci più intensi e, al momento, stanno divenendo maggiormente sparse ed intermittenti, più insistenti nel settore al confine fra le provincie di Ancona e Macerata e sul bacino del Conca. L'innalzamento dei livelli idrometrici sta interessando il reticolo secondario e l'asta principale dell'Esino e del Misa».

Per le prossime tre ore, sono previste precipitazioni sparse, a carattere di rovescio, in transito da monte verso costa con  picchi attorno ai 10mm/1h.

UN ALBERO PIOMBA SU UNA SCUOLA A JESI

In via San Giuseppe a Jesi, un pino gigante si è improvvisamente sradicato ed è piombato addosso alla scuola primaria Garibaldi. L'allarme è scattato alle 13.30. Sul posto i vigili del fuoco: ancora non si conoscono i danni provocati alla struttura, in quel momento vuota.

SAN SEVERINO, MONITORATO IL FIUME POTENZA

Il fiume Potenza in queste ore è osservato speciale. I volontari del gruppo comunale di Protezione Civile stanno monitorando costantemente alla situazione. Al lavoro anche le pattuglie della Polizia Locale per fango e detriti su diverse strade. Si registrano chiamate per le squadre dell'ufficio Manutenzioni.

ALLERTA METEO GIALLA PER DOMANI FINO ALLE ORE 24

LA SITUAZIONE A SENIGALLIA

Senigallia oggi - sabato 10 dicembre - è tutto chiuso: scuole, impianti sportivi e centri culturali. Il Coc ta monitorando la situazione costantemente e in via precauzionale sono stati chiusi di via Dogana Vecchia e del Ponte Perilli. Si raccomanda estrema attenzione negli spostamenti, via XX Settembre è stata chiusa al transito. L'ondata della piena del fiume Misa è arrivata ma alle 13 il livello del fiume in centro storico ha iniziato a scendere senza creare particolari problemi. Il Coc resterà aperto fino alla mezzanotte di oggi, quando cesserà l'allerta meteo arancione e inizierà invece l'allerta meteo gialla che durerà altre 24 ore. 

Nel frattempo sono stati rinviati tutti gli eventi natalizi di oggi: le fontane danzanti al 7 gennaio, Babbo Natale nelle frazioni a domenica 18 dicembre.

SERRA DE' CONTI: DUE STRADE CHIUSE AL TRAFFICO

L'amministrazione comunale di Serra de' Conti ha chiuso le scuole come gli altri comuni della vallata. A causa delle incessanti precipitazioni atmosferiche sono state chiuse al traffico  via Chiocco e via Grotte.

IL SINDACO DI BARBARA: «MASSIMA PRUDENZA»

Il sindaco di Barbara, Riccardo Pasqualini, sulla pagina Facebook del Comune ha raccomandato ai cittadini «massima prudenza  nella zona a rischio di Contrada Coste (Zona Piani d'Appresso-Chiesola Fiume Nevola)».

IL COMUNE DI OSTRA, PIENA PASSATA MA NON L'EMERGENZA

Il Comune di Ostra ha diramato tramite le sue pagine social un avviso alla popolazione in cui chiede di non restare ai piani terra delle abitazioni, di non muoversi se non per stringenti necessità e di valutare se spostare le auto in un posto sicuro. Si è anche riunito il Coc che ha deciso per la chiusura delle scuole. Alle 11 di stamattina è giunto l’allarme di superamento soglia dall’idrometro di Pianello, con l'arrivo della piena del fiume: «Ad Arcevia sono caduti circa 40mm di acqua. Ad Ostra sono stati raggiunti 25mm. Invitiamo la cittadinanza alla massima prudenza e attenzione».

GUARDA LE PREVISIONI

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA