Chiamatelo pure autunno, ma nelle Marche si sfioreranno i 30 gradi fino a metà della prossima settimana

Chiamatelo pure autunno, ma nelle Marche si sfioreranno i 30 gradi fino a metà della prossima settimana
Chiamatelo pure autunno, ma nelle Marche si sfioreranno i 30 gradi fino a metà della prossima settimana
3 Minuti di Lettura
Giovedì 28 Settembre 2023, 03:20 - Ultimo aggiornamento: 29 Settembre, 07:26

ANCONA - Chiamatelo pure autunno, ma almeno fino a metà della prossima settimana si potrà andare al mare e fare il bagno. Tutte le previsioni meteo annunciano per le Marche tempo stabile e solleggiato, con temperature di 6-7 gradi superiori alle medie del periodo. A dettare il copione, come spiega l’ultimo bollettino del Servizio Agrometeo dell’agenzia Amap «sarà lo sfaldamento del vortice italiano verso il Mediterraneo Orientale e i contemporanei consolidamento e risalita della volta anticiclonica africana sull’Europa Centro Occidentale». 


Termometro anomalo


Un’evoluzione del genere fa prevedere che il resto di questa settimana e l’inizio della prossima saranno caratterizzati da soleggiamento, stabilità e temperature sensibilmente anomale rispetto all’autunno astronomico che abbiamo da poco inaugurato. «Le masse di aria calda - annunciano le ultime previsioni - faranno ritornare piena estate sulla penisola iberica mentre sull’Italia resteranno almeno delle infiltrazioni più fresche di caduta balcanica, soprattutto sul Tacco, a stemperare i valori termici comunque elevati».

Le temperature massime, che per altro nel fine settimana dovrebbero essere in leggero aumento, già oggi si avvicineranno ai 30°C. Ascoli sarà la città più calda con 29°, raggiunta domani da Macerata e seguita da Ancona a 28°. Anche le minime, decisamente sopra la media di fine settembre, oscilleranno nelle città capoluogo tra i 18 e i 19°, con l’unica eccezione di Urbino a 16°. «Mutamenti nello scenario barico sono attesi solo dalla metà della prossima settimana», annunciano i meteorologi di Amap.


Concordano con l’analisi di Amap anche gli esperti del sito 3bmeteo.com. «I prossimi giorni di autunnale avranno ben poco sull’Italia – conferma il meteorologo Edoardo Ferrara - questo a causa dell’espansione dell’anticiclone subtropicale che dalla Spagna taglierà come una lama l’Europa centrale collegandosi ad una cellula anticiclonica secondaria sulla Russia. Su gran parte d’Italia sarà quiete meteorologica, in particolare al Centro-Nord, più direttamente interessato dall’alta pressione». Almeno fino al weekend compreso, ma con tutta probabilità anche nei primi giorni della prossima settimana, le analisi di 3bmeteo.com prevedono anche sulla nostra regione condizioni in larga parte soleggiate e con clima diurno dai connotati ancora prettamente estivi. 


Aria calda in rimonta


«Le irruzioni di aria fredda non mancano, come quella recente della scorsa settimana, ma soprattutto al Centronord - è il quadro meteo descritto - rimangono sempre più episodi fine a sé stessi subito sovvertiti da rimonte di aria calda subtropicale». Ma quanto durerà il bel tempo? «Ad oggi non si intravedono sostanziali cambiamenti dell’assetto barico - è la risposta del sito specializzato in previsioni online - almeno fino ai primi di ottobre, con anticiclone dominante (al netto delle residue note instabili al Sud)». Solo dopo il 3-4 ottobre si potrebbe assistere a un affondo di aria più fredda e instabile dal Nord Europa «ma resta assolutamente - precisano da 3bmeteo.com - una ipotesi tutta da analizzare e confermare, sia nelle tempistiche che negli effetti sul nostro territorio».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA