Mafia nigeriana e schiave del sesso: nuovi arresti anche nelle Marche nella retata a livello europeo

Martedì 3 Dicembre 2019
Mafia nigeriana e schiave del sesso: nuovi arresti anche nelle Marche nella retata a livello europeo

ANCONA - Dopo l'imponente operazione di ieri, con cui la polizia abruzzese ha sgominato una banda nigeriana dedita allo sfruttamento della prostituzione tra Marche e Abruzzo, oggi arriva una nuova retata internnazionale, con perquisizioni ed arresti anche nella nostra regione, anche questa tesa a stroncare i traffici di due organizazioni centroafricane finalizzate al mercato delle schiave del sesso.

LEGGI ANCHE:
Affittano appartamenti e li trasformano in case di appuntamenti: tre cinesi arrestati per prostituzione

Fermo, traffico di donne dell'Est da sfruttare come prostitute: preso in Romania l'aguzzino latitante

La Polizia di Stato sta conducendo una vasta operazione internazionale, in diversi Paesi europei, nei confronti di due organizzazioni mafiose di matrice nigeriana per associazione a delinquere, tratta, riduzione in schiavitù, estorsione, rapina, lesioni, violenza sessuale e sfruttamento della prostituzione.

Decine di arresti e perquisizioni, eseguite su ordine della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura di Bari, sono in corso in Puglia, Sicilia, Campania, Calabria, Lazio, Abruzzo, Marche, Emilia Romagna e Veneto. L'attività è eseguita dai poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Bari, con la collaborazione degli omologhi uffici investigativi provinciali ed il coordinamento del Servizio Centrale Operativo. Con l'ausilio della Divisione Interpol del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, alcuni degli indagati sono stati rintracciati e catturati in Germania, Francia, Olanda e Malta. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA