Nessuna traccia dell’anziano scomparso, altro appello dalla famiglia: «Aiutateci». Segnalazioni da Sarnano

Venerdì 19 Novembre 2021 di Riccardo Antonelli
Giuseppe Rosati

VISSO - Nonostante la sospensione delle ricerche sul campo, i familiari non perdono le speranze di ritrovare Giuseppe Rosati, scomparso da Cupi di Visso lo scorso lunedì 8 novembre. L’anziano di 82 anni, originario di Tarquinia, ma al momento della scomparsa domiciliato nella casa di Cupi di sua figlia, è scomparso da ormai 11 giorni dopo essere uscito per una passeggiata all’ora di pranzo. 

 

 
In otto giorni di ricerche della task force, organizzata da più forze dell’ordine e volontari, non è saltata fuori nessuna traccia dell’uomo: si è cercato soprattutto nella zona del vissano, perlustrando zone impervie e battendo sentieri di montagna, usando elicotteri, droni e cani addestrati. Ora la speranza della famiglia è quella che possano pervenire delle segnalazioni dalla gente del posto, considerando che nei giorni scorsi ne sarebbero arrivate alcune dalla vicina Sarnano. Lo ha riferito la nipote Alessandra alla trasmissione “Chi l’ha visto?” su Rai Tre, lanciando un appello a tutti coloro che notino un anziano simile alle foto diffuse su più canali, ricordando che al momento della scomparsa Giuseppe indossava dei pantaloni blu, un maglione grigio, un cappellino con visiera, degli occhiali scuri e si aiutava nella camminata con un bastone bianco. Con sé non avrebbe né telefonini, né documenti. Secondo la nipote le segnalazioni «corrispondono alla sua descrizione, una di queste parla addirittura anche di un bastone bianco», ha detto durante la trasmissione Rai. In tutto sarebbero tre gli avvistamenti avvenuti nel territorio di Sarnano: due nel centro del paese e uno lungo la strada che porta a Penna San Giovanni. «Vi chiediamo aiuto per riportare a casa Giuseppe – ha aggiunto Alessandra Rosati ai microfoni di “Chi l’ha visto?” - per noi sono importanti tutti gli avvistamenti, come quelli di Sarnano. Segnalate se notate qualche anziano somigliante, ogni singolo dettaglio è utile per portarci sulle sue tracce». La speranza è che l’anziano naturalmente sia ancora vivo e che non si sia allontanato troppo dal territorio in cui è scomparso. Non ha portato infatti da nessuna parte la pista che era nata dopo una segnalazione arrivata dalla più lontana Monte San Giusto, dove un negoziante aveva segnalato la presenza di un anziano in stato confusionale. Non era Giuseppe Rosati.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA